Seguici su
1606814839090918

Champions League

L’idea della Superlega europea prende forma

Con l’appoggio della Fifa, vi parteciperebbero le migliori 12 d’Europa. Ma il presidente della Federazione spagnola la boccia: “sembra scritto in un bar alle 5 di mattina”

Continua a farsi strada una vera e propria rivoluzione in campo Europeo. Con l’appoggio della Fifa, continua a farsi strada l’idea di una Superlega europea che sancirebbe la fine della Champions League. A questa ipotesi starebbero lavorando i principali club europei, proiettati verso una nuova “Europea Premier League”, che potrebbe partire già dalla stagione 2022-2023. L’indiscrezione è stata lanciata Sky Sports, secondo cui la banca statunitense JP Morgan sarebbe già al lavoro per raccogliere sul mercato almeno 6 miliardi di euro per dare vita ad un campionato annuale europeo ristretto ad una dozzina tra le migliori squadre d’Europa. Un torneo che, con l’appoggio della Fifa, si disputerebbe nei turni infrasettimanali, finendo per occupare i giorni finora utilizzati dalle competizioni Uefa, ovvero Champions League ed Europa League.

Non si conoscono i nomi delle squadre che lavorano a questo progetto, ma le indiscrezioni portano a pensare che le migliori squadre d’Europa – dal Liverpool alla Juventus, dal Manchester United al Bayern Monaco, fino alle due spagnole, Real Madrid e Barcellona – sarebbero a capo dell’idea. La formula del torneo, sempre secondo Sky Sports, prevederebbe un girone all’italiana, con le squadre che si incontrano almeno due volte, prima di una fase finale ai play-off. Un’indiscrezione destinata a far tremare i vertici della Uefa, che subirebbe un profondissimo ridimensionamento. Ma resta da verificare il successo che potrà riscuotere questo progetto. Difatti, non sempre i soldi portano le idee alla vittoria. Tale affermazione è dimostrata dal tentativo di golpe di Manchester United e Liverpool, che avevano cercato di assumere il controllo organizzativo della Premier League, promettendo più soldi alle serie inferiori.

Questa idea ha già trovato un suo oppositore: il presidente della Federcalcio Spagnola, Javier Tebas. “Progetto che sembra scritto in un bar alle 5 di mattina” ha affermato con ironia presidente della Liga, stroncando così l’ipotesi di una Superlega europea. Come riferisce ESPN, secondo Tebas inoltre “gli autori di questa idea, se esistono davvero perché non c’è nessuno che effettivamente la difenda, dimostrano non solo la totale ignoranza dell’organizzazione e dei costumi del calcio europeo e mondiale, ma anche una grave ignoranza del mercati dei diritti audiovisivi. Un progetto di questo tipo comporterà un grave danno economico per gli stessi organizzatori e per quelle entità che lo finanziano, se esistono, perché non sono mai ufficiali. Questi progetti ‘underground’ hanno un bell’aspetto solo se redatti in un bar alle 5 di mattina”.

Collaboratrice - Psicologa e Criminologa

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Champions League

rfwbs-slide