Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Le partite in programma oggi, Torino-Lazio e Genoa-Juventus

Torino-Lazio alle 19,30 e Genoa-Juventus alle 21,45: salvezza e scudetto in campo

TORINO –LAZIO

Alle 19,30 scenderanno in campo due squadre con obiettivi diversissimi: il Torino a 31 punti non può sbagliare ancora se vuole evitare la zona rossa: i granata sono reduci dalla sconfitta per 4-2 subita a Cagliari e oggi non sono pochi i problemi di formazione dopo l’infortunio di Alex Berenguer le cui condizioni saranno valutate sino alle prime ore del pomeriggio. Assente anche Simone Zaza e con il dubbio Berenguer, potrebbe toccare a Simone Verdi che ancora non è sceso in campo nel post covid. Andrea Belotti resta l’anima del Toro e accanto potrebbe esserci Sasa Lukic favorito su Edera.

Per la Lazio in cerca di conferme dopo la batosta con l’Atalanta e la non esaltante vittoria con la Fiorentina, la gara di questa sera dovrà avere un unico risultato per mettere pressione alla Juve in campo alle 21,45 . Simone Inzaghi in conferenza stampa ha chiarito che Marusic e Cataldi non recuperano, ma Radu e Correa migliorano per questa probabile formazione: : Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Jony; Immobile, Correa.

GENOA – JUVENTUS

Quello di stasera sarà il 70° incontro giocato a Genova tra Genoa e Juventus. Il bilancio dei 69 precedenti è favorevole al Genoa con 29 vittorie, 15 pareggi e 25 sconfitte, 105 reti dei rossoblù e 100 dei bianconeri. Un altro dato da tenere a mente è il risultato di Genoa-Juventus del marzo 2019 con il Genoa che chiuse 2-0 con le reti di Sturaro e Pandev a decretare la prima sconfitta dei bianconeri.  Nella gara di questa sera sono previsti diversi cambi in formazione: per il Genoa Nicola potrebbe cambiare le punte e potrebbero trovare spazio Pandev e Favalli. A centrocampo rientrano Schone e Cassata.

Per la Juventus Maurizio Sarri potrà contare sul recupero di Danilo e schierarlo a sinistra con Cuadrado a destra; coppia centrale composta da De Ligt e Bonucci. A centrocampo nessuna novità, con Pjanic nel mezzo e Bentancur e Matuidi ai suoi lati. In avanti, spazio ancora a Bernardeschi, con Dybala schierato al centro nel ruolo di falso centravanti, mentre a sinistra agirà Cristiano Ronaldo.

LEGGI ANCHE:
Josè Callejon pronto a firmare due mesi di speranze. Ma forse la storia d’amore può continuare oltre

Marani: “Gattuso ha fatto cessare le correnti dello spogliatoio”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide