Seguici su
1606814839090918

In primo piano

L’Atalanta torna a correre ma non a vincere: Ranieri non perdona

La Sampdoria si conferma la bestia nera dell’Atalanta

ATALANTA – SAMPDORIA  1 – 3     (13′ Quagliarella (S), 59′ Thorsby (S), 80′ rig. Zapata (A) 92° Jankto (S))

L’ Atalanta è chiamata al riscatto dopo la netta sconfitta di Napoli, di fronte una Samp rigenerata dalla vittoria contro la la Lazio. Ma è un’Atalanta con le idee poco chiare oggi, infatti al 13° è la Samp ad andare in gol con il solito Fabio Quagliarella. Al 44° rigore concesso alla Sampdoria dall’arbitro Calvarese dopo verifica Var, ma è bravo Sportiello a neutralizzare il tiro di Quagliarella. Primo tempo che rimane equilibrato con la Samp in vantaggio. Ripresa si parte con il tentativo della Dea di pareggiare, ma con una buona manovra collettiva i blucerchiati raddoppiano al 59° con Thorsby. Al 76° ingenuità difensiva della Samp e rigore per l’Atalanta siglato all’80° da Zapata dopo minuzioso controllo della Var. Quattro i minuti di recupero, al 92° la Samp chiude la partita con il gol Jankto. Seconda sconfitta consecutiva per i bergamaschi, la Samp respira aria di alta classifica e tre punti meritati per la squadra di Ranieri.

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide