Seguici su
1606814839090918

In primo piano

L’arbitro Rocchi si ritira con tanto di omaggio dei calciatori

Il direttore di gara mette il fischietto nell’armadietto: Juventus-Roma è stata la sua ultima partita

Dopo 263 partite arbitrate in Serie A, l’ultima ieri all’Allianz Stadium tra Juventus e Roma, Gianluca Rocchi si è ritirato. Soltanto una leggenda come Concetto Lo Bello ha arbitrato più volte di lui, con 328 gare nel massimo campionato. “Ringrazio Juve e Roma che mi hanno fatto vivere in maniera bella e indimenticabile un momento che pensavo fosse triste. Soprattutto l’omaggio del calciatori, che poi sono i primi nostri  grandi giudici. Questa è stata la migliore fine che potessi immaginarmi. Lasciare il campo è una cosa che mi fa star male, perché il campo è vita. Ma credo di ritirarmi nel momento giusto” ha dichiarato Rocchi.

Un palmarés invidiabile per il direttore di gara di Firenze oltre alle tante partite in Serie A: un Mondiale, un’Olimpiade, una Confederations Cup, una finale di Europa League, una Supercoppa Europea. Divertente l’omaggio finale dei calciatori dei calciatori con maglie personalizzate e siparietto finale con Cuadrado che usa la sua bomboletta con conseguente finto cartellino rosso lo ripaga definitivamente.

Con Rocchi lasciano anche i due assistenti presenti allo Stadium, Schenone e Paganessi, oltre a Calvarese che ha diretto Napoli-Lazio e Giacomelli che ha diretto Atalanta-Inter.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide