Seguici su
1606814839090918

In primo piano

La Supercoppa tra il Napoli e la Juventus sarà diretta da Paolo Valeri

Paolo Valeri diresse la Supercoppa del dicembre 2014 vinta dal Napoli ai rigori: torna al Mapei Stadium per la Supercoppa 2020/21

Torna dopo 6 anni a dirigere la Supercoppa Nazionale che nell’ edizione 2014/15 fu vinta dal Napoli ai rigori (8-7) contro la Juventus.  Paolo Valeri conta ben 23 precedenti con il Napoli, a partire dal 2008. Valeri della sezione di Roma sarà assistito da  Bindone-Del Giovine. IV Uomo: Mariani. VAR: Di Bello-Paganessi.

Valeri  è un arbitro abbastanza severo avendo estratto 86 cartellini gialli in 16 partite, con una media di 5 a partita. Più clemente sulle espulsioni, avendo estratto un solo rosso diretto e avendo espulso un solo calciatore per somma di ammonizioni. Valeri ha assegnato 9 rigori nella stagione scorsa nelle 16 partite da lui dirette. Un noto precedente di Valeri col Napoli è contro la Juventus nel febbraio 2017, nella gara valida per la semifinale di andata di Coppa Italia: quella partita si concluse con la vittoria dei bianconeri per 3-1 ottenuta con due rigori che fecero gridare allo scandalo. Mundo Deportivo in Spagna, titolò: “La Juve rimonta il Napoli con scandalo”, e Cristiano Giuntoli ruppe il silenzio stampa per urlare “Decisioni dell’arbitro vergognose”; nonostante le polemiche l’arbitro romano ribadì la correttezza delle sue decisioni e che non avesse nulla di cui scusarsi. Nella scorsa stagione l’ultima partita diretta fu Napoli-Milan del 12 Luglio, terminata con il risultato di 2-2; in quella gara il fischietto romano dimostrò una scarsa gestione dei cartellini.

E’ andata però anche peggio in termini di direzione arbitrale proprio in Napoli-Milan del 22 Novembre– primo  precedente di quest’anno con gli azzurri, tra l’altro terminato anche con la vittoria esterna dei rossoneri per 1-3. Per ‘La Gazzetta dello Sport‘ in quella partita ci fu un vero e proprio blackout di Valeri in Napoli-Milan quando,nonostante fosse vicinissimo all’azione, non fischiò la gomitata in faccia, assestata nello stacco, da Zlatan Ibrahimović a Kalidou Koulibaly. Sarebbe stata almeno da ammonizione: la stessa che rimedierà, poi, al 76′, il centrocampista ivoriano del Milan, ovvero Franck Kessié, per il braccio su Andrea Petagna. Nella sua ultima apparizione al Maradona, in occasione di Napoli – Torino (1-1) commette un grave errore non sventolando un rosso a Izzo (come secondo giallo) per un durissimo intervento su Mario Rui.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide