Seguici su
1606814839090918

In primo piano

La sinistra si rinnova, Kvaratskhelia e Olivera sono azzurri certificati

Il georgiano è atteso a Castel Volturno per mercoledì 6 luglio per sottoporsi alle visite mediche e due giorni dopo si aggregherà ai compagni per iniziare la sua nuova avventura

Era nel cassetto da molto tempo e ieri, ad apertura mercato, è stato finalmente depositato il contratto di  Khvicha Kvaratskhelia  che  ha rilasciato un’intervista all’editorialista di Sport Express Igor Rabiner dopo essere stato omaggiato dai tifosi della Batumi Arena per l’addio e il trasferimento in Italia: “Trasferirmi in Georgia per questo periodo mi ha fatto molto bene. Il calcio qui è molto popolare. Con Spalletti ho parlato in inglese. Mi aveva parlato della possibilità di trasferirmi al Napoli e se fossi pronto. E’ un allenatore molto forte, voglio lavorare con lui. Sognavo di giocare in Italia, il Napoli è un grande club. Da piccolo sognavo il Real Madrid, ma il mio sogno si è già avverato”.

E’ atteso a Castel Volturno per mercoledì 6 luglio per sottoporsi alle visite mediche e due giorni dopo si aggregherà ai compagni per iniziare la sua nuova avventura. A Dimaro  Spalletti dovrà capire come Khvicha vuol interpretare il ruolo che è stato di Lorenzo Insigne e dovrà armonizzare il suo gioco con quello di Victor Osimhen. Con Kvaratskhelia esterno alto di sinistra, probabilmente non ci sarà copertura in difesa come Insigne assicurava, ma i dieci anni di differenza dovrebbero garantire la velocità per verticalizzare il gioco. Molto dipenderà anche da Mathias Olivera, il cui contratto è stato depositato assieme a quello di Kvaratskhelia; anche Olivera sarà  a Napoli lunedì prossimo, dopo aver lasciato l’Uruguay con sosta  Spagna prima di aggregarsi ai nuovi compagni.

 

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide