Seguici su
1606814839090918

In primo piano

“La psicologa in-forma”: Perché in estate abbiamo più ansia

Sembra che molte persone, con l’arrivo dell’estate, avvertano maggiori sintomi d’ansia

Nonostante le giornate estive siano solitamente sinonimo di maggiore benessere, per molte persone questo momento dell’anno coincide con l’inizio o con l’intensificarsi di diversi sintomi ansiosi. Ma perché in estate si avverte maggiore ansia? Per comprenderne le motivazioni va sottolineato che le emozioni non sono solo degli stati mentali che hanno luogo nel nostro cervello, ma corrispondono ad un modo di percepire che coinvolge interamente tutto il nostro corpo.

Ciò significa che quando siamo allegri per un dato evento, ci sentiamo anche più attivi, energici ed aperti verso l’ambiente. L’ansia, invece, con i suoi correlati fisiologici, produce un senso di allarme e di attesa: questo generalmente ci fa avvertire in anticipo e con angoscia quello che ci attende o ci apprestiamo a fare. Ciò avviene perché la mente e il corpo sono invischiati in un unico intreccio.
Infatti, le emozioni possono influenzare il nostro corpo (ad esempio, uno stato di stress prolungato può provocare un forte mal di stomaco), ma, al tempo stesso, i segnali provenienti dal nostro corpo possono influenzarci emotivamente (per esempio, l’aumento del battito cardiaco può incrementare l’ansia). Quindi, alcuni segnali provenienti dal nostro corpo, col primo caldo dell’estate, possono essere la fonte di una forte influenza emotiva e generare ansia.

I segnali principali provenienti dal corpo che causano ansia durante questo periodo sono:

* il caldo e la sudorazione;
* l’afa e i cambiamenti del battito cardiaco;
* la luce e la maggiore attivazione fisiologica.

In conclusione, va tenuto presente che non è certamente il solo caldo in sè l’artefice degli stati ansiosi: spesso l’ansia è una condizione che è già sotto-pelle durante il resto dell’anno e che, con l’arrivo dell’estate, tende a manifestarsi in modo più evidente.

Alessia Torino

Collaboratrice - Psicologa e Criminologa

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide