Seguici su
1606814839090918

In primo piano

“La psicologa in-forma”: Il rapporto di coppia ai tempi del Coronavirus

La pandemia ha messo a dura prova la stabilità di molte coppie a causa della lontananza o della convivenza forzata

L’emergenza sanitaria, oltre ad aver avuto influssi consistenti sulla nostra salute psicologica e sull’economia del paese, ha certamente influenzato l’individuo anche nel suo rapporto di coppia e nel suo modo di relazionarsi, mettendo a dura prova la sua sfera sociale a tutto tondo.

Una delle conseguenze della quarantena da COVID-19 è stata la lontananza obbligata che ha coinvolto tante coppie non conviventi. Per queste persone mantenere la relazione viva è stato, senza dubbio, piuttosto complesso, soprattutto per chi, in altri tempi, era abituato a condividere la quotidianità in tutte le sue sfaccettature. È importante, perciò, per affrontare al meglio momenti di distacco, fondare la coppia sui valori dell’autonomia e dell’individualità di ciascun partner. Uno dei fattori che influisce consistentemente sul modo di vivere la lontananza all’interno di una relazione è il tempo: una coppia appena costituita avrà provato maggiori incertezze e sfiducia rispetto ad una più duratura, ma, al tempo stesso, non avrà ancora creato delle routine stabili senza le quali sentirsi persa.

La nostra mente è programmata, come forma di difesa, per adattarsi a qualsiasi azione ripetuta per un periodo di circa tre settimane, generando, così, delle abitudini. In questo periodo di quarantena, i partners si sono, quindi, abituati a stare gli uni senza gli altri, scoprendo che, dopo un’iniziale forte mancanza, la loro vita è proseguita regolarmente, per quanto possibile. Tale adattamento può essere stato scambiato, però, per la fine di un sentimento. È importante trasformare questa debolezza in un punto di forza: con l’isolamento ci siamo resi conto di poter funzionare bene anche da soli e scegliamo, quindi, di stare insieme al partner per dare un valore aggiunto alla nostra vita e non perché ne abbiamo bisogno.

Molte altre coppie, invece, hanno dovuto fare i conti con una convivenza forzata, costretti a condividere tempi e spazi con l’altra persona: ciò ha fatto emergere, a causa della mancanza di scelta, numerosi conflitti e divergenze. Si è verificata una privazione della libertà, elemento essenziale della nostra intera esistenza. Questo potrebbe aver messo in crisi molti partners, facendo vivere loro la quarantena alla stregua di una prigione. Alcune coppie, di contro, hanno saputo sfruttare al meglio la situazione con il fine di ritrovarsi, riscoprirsi o svolgere insieme attività di condivisione. In ogni caso, la quarantena dovrebbe aver insegnato che, in una relazione, possedere i propri spazi è molto importante, ma senza entrare in una condizione errata di solitudine e isolamento. Un aspetto delicato da considerare riguarda la violenza domestica. Alcune donne si sono trovate costrette a dover condividere costantemente lo spazio con il proprio aggressore. Il loro isolamento e la chiusura di molti centri dedicati ha amplificato, così, il rischio delle violenze.

Autonomia, indipendenza, comunicazione, condivisione, fiducia e rispetto sono gli “ingredienti” equilibrati per garantire una relazione sana, solida e positiva.

Alessia Torino

LEGGI ANCHE:

“La psicologa in-forma”: COVID-19 – Conseguenze psicologiche e rimedi

“La psicologa in-forma”: Cos’è la “Sindrome della capanna”- Perché non abbiamo voglia di tornare alla “normalità”

“La psicologa in-forma”: Combattere l’insonnia da COVID-19

Collaboratrice - Psicologa e Criminologa

2 Comments

2 Comments

  1. Avatar

    Marina Marino

    29/05/2020 at 5:21 pm

    Fa riflettere questo articolo che esamina il mondo della coppia, misterioso sino all’imperscrutabilità, co-stretto in una situazione estrema.Sensibile e profonda come sempre, dottoressa, grazie.

    Marina Marino

    • Alessia Torino

      Alessia Torino

      02/06/2020 at 10:46 am

      Grazie mille a lei!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide