Seguici su
1606814839090918

In primo piano

La Divina saluta…ed è pronta ai fiori d’arancio

Rringrazia i tifosi, la famiglia e il suo staff, ufficializzando la sua storia con l’allenatore Matteo Giunta: “Ho sempre lottato fino all’ultimo centimetro, sono felice”

Federica Pellegrini affida ai social il suo grazie dopo l’ultima gara della carriera, i 200 sl dei Giochi. “È stato un viaggio incredibile … bellissimo e difficile… sono fiera di me, di come sono cresciuta e della donna che sono diventata negli anni!! Ho preso a pugni il mondo (anche me stessa a volte) per tanto tempo, per tanti anni, lottando sempre fino all’ultimo centimetro di acqua disponibile! Sono felice, veramente felice oggi! Era l’ultimo 200 che volevo, in un’altra finale olimpica! Ho dato tutta la mia vita a questo sport e a questo sport ho preso tutto quello che volevo e anche di più!”.

Saluta la vasca, Federica, ma annuncia una nuova fase della sua vita: ora è pronta per mettere su famiglia con Matteo Giunta,  classe 1982, che come lei ha deciso di dedicarsi al nuoto. Da ex nuotatore, infatti, Giunta è diventato presto allenatore e, dal 2013, è proprio il coach della Pellegrini. E proprio alle Olimpiadi, dopo la sua quinta e ultima finale, Federica ha ufficializzato la storia con quell’allenatore che è cugino del suo ex, Filippo Magnini.

Anzi. sembra che addirittura fu proprio l’ex della Divina a convincere Matteo, suo preparatore atletico e anche cugino, ad allenare Federica dopo la morte dell’ex tecnico Alberto Castagnetti. Un gioco del destino che, col senno di poi appare un’operazione estremamente riuscita, tanto che pare sia stato lui a chiedere a Federica di prolungare ancora un po’. E lei lo ha confermato in un’intervista proprio dopo la gara di Tokyo: «Se non ci fosse stato Matteo avrei smesso anni fa…è un compagno di vita speciale e spero che lo sarà anche in futuro».

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide