Seguici su
1606814839090918

In primo piano

La Coppa d’Africa, non c’è regolarità nel campionato

L’avv. Lubrano: FIGC e Lega hanno determinato sovrapposizioni che possono avere degli effetti di grave impatto sulla regolarità del campionato.

L’avvocato Enrico Lubrano, in un’intervista rilasciata a Radio Marte a proposito della Coppa d’Africa che priverà il Napoli di 4 giocatori fondamentali, ha spiegato perché si potrebbe chiedere il rinvio di una o più gare.

Come si ricorderà l’avvocato Enrico Lubrano, lo scorso campionato, ha affiancato lo storico legale Mattia Grassani nella vertenza legale che ha portato presso Il Collegio di garanzia del CONI all’accoglimento del ricorso del Napoli contro la penalizzazione di un punto e la sconfitta a tavolino contro la Juventus. Allora dichiarò: “Sono felice perché credo nella Giustizia. E Giustizia è fatta. Amo il calcio e lo sport: una partita non giocata – per legittime ragioni di tutela della salute collettiva – sarebbe stata una sconfitta per il calcio”.

In quella occasione, – la partita non giocata il 4 ottobre – Lubrano, specializzato in diritto amministrativo e diritto dello sport, puntò sul legittimo impedimento della Società Napoli, riconosciuto come caso di forza maggiore, per essere stata la stessa destinataria di provvedimenti di isolamento domiciliare dell’intero gruppo-squadra e di divieto alla trasferta, anche nella modalità eccezionale c.d. “in bolla”, da parte delle Autorità sanitarie”.

Oggi, di fronte all’obbligo di rispondere alla convocazione di più giocatori alla  Coppa d’Africa, Lubrano pone nuovamente la questione di “causa di forza maggiore” , ma in questo caso parla di un errore determinato da FIGC e Lega che hanno determinato sovrapposizioni che possono avere degli effetti di grave impatto sulla regolarità del campionato. Un atto d’accusa alla politica del calcio che vede coinvolto ancora una volta il Napoli. Lubrano  dice “Se io vado a disputare una gara non nelle mie condizioni naturali, supponiamo che queste gare abbiano esito negativo, questo non riguarda solo la posizione della società interessata ma anche di altre. Magari la Sampdoria batte il Napoli e con quei tre punti conquista la salvezza ai danni di un’altra squadra. C’è disomogeneità patologica.”

Una questione politica che non riguarda soltanto il Napoli ma il caos calcio che in tal modo non tutela i giocatori, i club e impedisce la coordinazione tra le varie Federazioni.  Nell’ultima sosta delle Nazionali, molti giocatori sono rientrati poche ore prima dello svolgimento delle partite. A causa della pandemia, si sono aggiunte due soste per le Nazionali ai campionati già tanto compressi. Ora la Coppa d’Africa.  E la Fifa vuole il Mondiale ogni due anni.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide