Seguici su
1606814839090918

In primo piano

La cessione per il Catania calcio prosegue

La trattativa prosegue ad oltranza

La cessione del Catania è diventato uno stillicidio comincia a creare forti malumori tra i tifosi, in particolare quelli del tifo organizzato, che, in più di una occasione, hanno espresso il loro malcontento per la gestione Pulvirenti. Del resto, pur non avendo Pulvirenti alcuna carica ufficiale nella società, non bisogna dimenticare che gli attuali vertici societari sono persone vicine a lui vicine. E la stessa cosa è avvenuta in Finaria, la società proprietaria del club interessata all’apertura di un concordato in bianco su cui vigila il Tribunale.

Ma proprio il concordato in bianco, se da una parte induce a pensare che prima o poi la società sarà venduta, onde poter soddisfare le aspettative dei numerosi creditori di Finaria, dall’altra solleva delle perplessità. Ed in questa ottica stanno lavorando il presidente Astorina e l’ad Di Natale. Non è da escludere che ai nastri di partenza del prossimo campionato non siano ancora loro al posto di comando.

Ma una domanda sorge spontanea: con quale squadra? con quale allenatore? Nei giorni scorsi Cristiano Lucarelli ha lasciato Catania per rientrare a Livorno. Si vocifera che al tecnico non manchino offerte ma pare che lo stesso abbia come priorità valutare progetto e proposta del Catania. Nel frattempo sta prendendo forma la società espressione del Comitato che fa capo a Pellegrino e Pagliara. Correva voce di un convolgimento di Peppe Mascara nel progetto, ma non c’è ancora conferma.

Si preannuncia un ennesimo incontro tra le parti per una rimodulazione dell’offerta. Nel frattempo si parla sempre più insistentemente di una cordata texana, leader nel settore petrolifero, che avrebbe avuto un primo approccio con la Finaria. Chi vivrà vedra: la telenovela continua…

Avv. Claudio Russo

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide