Seguici su
1606814839090918

Europa League

Koulibaly: ” Ora, a tutti i costi” e Gattuso: “Voglio vedere una squadra tranquilla”

Gattuso: ” I giocatori pensano a dare il massimo, danno quello che hanno, anche di più, non devono preoccuparsi”

Prima Zielinski, poi Koulibaly hanno commentato questa ‘falsa’ vittoria contro il Granada che elimina il Napoli dalla competizione europea.  E se il polacco pensa con tanti rimpianti  alla partita di andata giocata male, Kalidou Koulibaly appare nervoso ma agguerrito: “ Siamo dispiaciuti. Questa eliminazione fa male, ma abbiamo dato tutto. Ora c’è solo il campionato: non ci sono più scuse; sappiamo che sarà dura, ma fino alla fine dobbiamo lottare. A tutti i costi”.

E sarà Rino Gattuso che dovrà ora sfruttare la settimana – tipo che avrà a disposizione e tentare l’impossibile. La giornalista Titti Improta  dopo aver contattato la Società ha rivelato che “La società azzurra ha detto: ‘Gennaro Gattuso sarà sicuramente l’allenatore del Napoli fino al termine della stagione”.

Così, sin da domani si dovrà dare l’assalto ai 45+3 punti sulla carta pensando che nell’arco di una ventina di giorni tutti i giocatori potranno essere a disposizione.

Ai microfoni di Sky Sport, Gattuso ha detto:” La partita si era messa bene. Abbiamo preso un gol assurdo anche oggi, ma siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, di quello che abbiamo dimostrato.  Ora dobbiamo recuperare energie, analizzare la prestazione, per lunghi tratti buoni. Il gol si poteva evitare, è da polli. Recuperare energie e uomini e tra due settimane riuscire a lavorare quotidianamente. Se vuoi uscire e giocare con le catene devi lavorarci, noi abbiamo lavorato poco o niente negli ultimi mesi. I giocatori pensano a dare il massimo, danno quello che hanno, anche di più, non devono preoccuparsi. Il primo responsabile è giusto che sia io, mi assumo tutte le responsabilità, voglio vedere una squadra tranquilla, vorrei meno errori, ma gli errori vengono perché ci alleniamo giocando, li vediamo solo in sala video, con i filmati si può lavorare, non in campo ogni giorno. Al completo possiamo comunque rifiatare”.

Un Gattuso più ottimista che riesce a guardare avanti, ma ancora tanto arrabbiato per l’atteggiamento del Granada che ha mancato di ‘rispetto’. Gattuso ha detto: “ Chi ci rappresenta deve farsi sentire. Se una squadra italiana si fosse comportata così, tutti i giornali ne parlerebbero. Sì e no 17 minuti giocati”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide