Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Juventus – Napoli, poteva essere rinviata pacificamente e razionalmente

Il rinvio di una partita della Premier, Everton-Man City, impone alcune riflessioni

Everton-Manchester City è stata rinviata, causa covid: “Sulla base di forti consigli medici, la Premier League, in consultazione con entrambi i club, ha deciso di posticipare la partita. Tutti i casi positivi che coinvolgono giocatori e personale osserveranno un periodo di autoisolamento in conformità con il protocollo di quarantena della Premier League e del governo britannico.”

Tale decisione, in Premier, comporterà che “pacificamente” si troverà un’altra data per recuperare la partita, né l’Everton ha pensato di ricorrere alla sceneggiata e scendere in campo in attesa del fischio dell’arbitro al 45esimo.  Il Man City ha temuto di poter diffondere il focolaio e in modo razionale è stato risolto un piccolo problema.

 In Italia si è ancora avviluppati e condizionati da un protocollo burocrate che consente follie: la Casertana che scende in campo con 9 uomini contro 11, di cui due febbricitanti risultati  positivi,  è stata una vera follia.  Il Frosinone con 14 giocatori positivi al Covid e 14 giocatori a referto, è scesa in campo per affrontare il Pordenone visto che il bonus-rinvio utilizzabile una sola volta in stagione si può chiedere entro le 48 ore dalla partita.

E Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha ben ragione di difendere i giudici sportivi: “ La giustizia della Figc è amministrata da giuristi di grandissimo valore, che esercitano il loro compito scrupolosamente, con passione e dedizione, senza condizionamenti”

Invece, ancora polemicamente, all’indomani dell’incontro tra De Laurentiis e Agnelli, c’è un editoriale di Andrea Bosco che chiede: “Chi glielo spiega, adesso alla società X o alla società Y che magari si devono salvare, che  non devono “fare come il Napoli“ per il bene del calcio italiano? “

Per la società bianconera, al centro di un potere senza confini, è determinante  soltanto aver ragione, sempre e comunque,  da cui i benefici. Che poi si evidenzi la burocrazia cieca di questo protocollo che non tutela la salute, (la salute, non la tasca)  poco importa. Importa che Cristiano Ronaldo possa impunemente violare più volte la bolla e restare impunito. Importa che si possa voltare la faccia dall’altra parte mentre docenti dell’Università per gli stranieri pagheranno caro per il loro comportamento. Importa che possano esporre 38 quale numero di scudetti vinti quando  le sentenze di Calciopoli condannarono la società, né ogni tipo di ricorso ha mai dato ragione alla vecchia signora.

Chi glielo spiega al Napoli che non può esporre 3 scudetti?

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide