Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Juan Jesus: ““Juan c’è il Napoli”. La luce

 È stato come trovare una bottiglietta d’acqua fresca che ti aspetta in mezzo al deserto

Nel post publicato su Instagram, Juan Jesus, scrive: “Che dire?! Ho preso un volo, ho lasciato Napoli per le vacanze. Ho ripensato a quel che è stato. Un anno fa mi allenavo da solo. Con rabbia. Pensavo: datemi l’occasione giusta e vediamo. Non mi interessa nient’altro. Solo la telefonata giusta…vibra il telefono, un lampo azzurro: “Juan c’è il Napoli”. La luce. Non era un’occasione, era il mio destino. Squadra, città, allenatore, tifosi, tutto quello che avevo passato all’improvviso assumeva una forma e un significato. Tutto era accaduto per farmi arrivare a questo punto. È stato come trovare una bottiglietta d’acqua fresca che ti aspetta in mezzo al deserto. L’ho finita in un sorso. Che soddisfazione. Ci siamo trovati ragazzi. E adesso non fermiamoci: il sogno non è finito, il sogno è appena cominciato!!!! Jamm Ja”

Uno spot alla vita di un giocatore messo in disparte troppo presto e che ha saputo cogliere l’occasione al volo e sfruttarla con orgoglio, dignità e qualità. Juan Jesus che compirà 31 anni il 10 giugno ha visto “la luce” in un momento buio ed è arrivato in un gruppo che sa accogliere chi merita. La Coppa d’Africa è stata per lui l’occasione giusta per un messaggio anche alla Roma che lo aveva messo da parte come Gattuso con Lobotka. E Juan Jesus ha risposto sì più volte senza mai far pentire Spalletti di aver creduto in lui. “Napoli nel suo destino; Napoli come l’acqua nel deserto”: finalmente in vacanza sapendo che al rientro l’attenderà una stagione da urlo.

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide