Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Josè Callejon per la prima volta allo stadio Maradona

Dopo sette anni di sogni condivisi, Callejon varcherà lo stadio dedicato ora a Diego Armando Maradona da avversario

Sarebbe stato accolto da un’ovazione e lui avrebbe fatto l’inchino che dedicava ai tifosi ad ogni gol. E anche se la sua vena realizzativa si era un pochino inaridita negli ultimi tempi, gli si riconosceva un ruolo determinante se non come finalizzatore, come collante della catena pronta a rispondere ad ogni azione pericolosa. Personalità spiccata, altero: incuteva rispetto anche negli arbitri che fischiavano fallo ad ogni contrasto che meritasse il fischio.

Domani arriverà al Maradona da avversario e vorrà riproporre parte del suo repertorio dopo un inizio di campionato molto complicato dove non riusciva a trovare lo spazio giusto. Con Ribery, grande, antico, campione vorrà mostrare d’essere ancora “quel” Callejon ma il Napoli non sarà disposto a fargli fare la passerella da trionfatore.

Sette anni di ricordi e di speranze comuni di un gruppo che ha tentato di  agguantare quel successo che pure gli azzurri meritavano: Josè ha preferito chiudere il ciclo e andare altrove. Ma tutto si evolve: nel Napoli Hirving Lozano si è piantato lì, nella sua posizione e interpreta a suo modo quel ruolo. E Callejon, sette anni alle spalle,  entrerà per la prima volta nella sua vita  nello stadio Maradona.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide