Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Italia – Lituania, stavolta (ancora più di prima) è vietato sbagliare

A specchio Italia – Lituania e Irlanda del Nord – Svizzera

Dopo i due pareggi contro Bulgaria e Svizzera, gli Azzurri devono necessariamente ritrovare i tre punti contro la Lituania per cercare di non peggiorare ulteriormente la loro situazione nel girone C delle qualificazioni ai Mondiali in Qatar 2022. Gli elvetici invece saranno impegnati in una sfida ardua contro l’Irlanda del Nord, che nella gara precedente ha asfaltato la Lituania per 4-1.

ITALIA-LITUANIA

Anche stavolta (ancora più di prima) è vietato sbagliare. L’Italia, in attesa della Svizzera che ha ancora due gare da recuperare, può essere ancora padrona del proprio destino. Ecco perché ritrovare i tre punti a Reggio Emilia contro la Lituania, in quella che è l’ultima partita in programma della sosta delle Nazionali, è fondamentale. Attualmente infatti, gli Azzurri ricoprono la testa della classifica del girone C, con un vantaggio di quattro punti sugli elvetici. Sebbene la condizione fisica non sia delle migliori, è importante ritrovare quelle qualità offensive che ci hanno permesso di vincere l’Europeo. Nelle ultime due sfide a Firenze e Basilea, ha infatti dimostrato di avere grandissime difficoltà negli ultimi 20 metri, sciupando una mole di occasioni. La partita segnata sul calendario resta quella del 12 novembre contro la Svizzera, che determinerà una volta per tutte il destino delle due formazioni.

La Lituania invece arriva al match con la consapevolezza di non riuscirsi a qualificare per il primo Mondiale della sua storia. La squadra baltica ha infatti perso tutte le quattro partite da lei disputate nel girone C, subendo 7 reti e segnandone soltanto una. L’ultima partita disputata contro la nazionale Azzurra è stata sempre in occasione delle qualificazioni ai Mondiali in Qatar 2022, ed è terminata con il risultato di 2-0 a favore dell’Italia.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-LITUANIA

Roberto Mancini perde due giocatori importanti verso la sfida di stasera: si tratta di Ciro Immobile e di Nicolò Zaniolo, che nella giornata di ieri non hanno preso parte all’allenamento a causa rispettivamente di un affaticamento muscolare e una contusione alla coscia sinistra. Out pure Pellegrini e Verratti, che hanno lasciato il gruppo azzurro a scopo precauzionale per valutare l’entità dei loro problemi fisici. In difesa spazio ad Acerbi e Bastoni per far rifiatare il duo bianconero Chiellini e Bonucci. In attacco per sopperire alla mancanza di Belotti e Immobile, Mancini percorrerà l’ipotesi Insigne falso 9. Da capire chi insieme a lui comporrà il trio offensivo: Chiesa non si tocca mentre in ballottaggio ci sono Bernardeschi e Berardi, con il primo leggermente in vantaggio.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Acerbi, Bastoni, Biraghi; Pessina, Locatelli, Sensi; Chiesa, Insigne, Bernardeschi. Indisponibili: Meret, G. Mancini, L. Pellegrini, Verratti, Immobile, Belotti. Ct: R. Mancini.

LITUANIA (4-2-3-1): Setkus; Lasickas, Satkus, Utkus, Baravykas; Megelaitis, Simkus; Novikovas, Cernych, Kazlauskas; Dubickas. Ct: Razanauskas.

*********

IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA

Per l’Irlanda del Nord questa è una delle ultime occasioni per rientrare nella corsa alla qualificazione ai Mondiali. I padroni di casa hanno infatti raccolto solo 4 punti nelle tre partite disputate del girone C, e attualmente occupano la penultima posizione. L’ultima gara li ha visti protagonisti di un sonoro 4-1 contro una Lituania mai scesa in campo. Dall’altra parte invece la Svizzera viene da un buonissimo pareggio a reti bianche contro l’Italia. Qualora gli elvetici dovessero vincere questa gara e tutte quelle che deve recuperare, si porterebbe in testa al girone.

PROBABILI FORMAZIONI IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA

IRLANDA DEL NORD (4-4-2): Peacock Farrell; Ballard, Cathcart, Brown, Ferguson; Dallas, McNair, McCann, Saville; Lafferty, McGinn. Ct: Baraclough

SVIZZERA (4-3-2-1): Sommer; Widmer, Elvedi, Akanji, Rodriguez; Aebischer, Frei, Sow; Steffen, Zuber; Seferovic. Ct: Murat Yakin

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide