Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Italia -Lituania, spettacolo Azzurro

Non solo la spettacolare vittoria ma altre buone notizie sono arrivate da Belfast, dove la Svizzera ha pareggiato 0-0 contro l’Irlanda del Nord.

L’Italia torna finalmente a brillare: trascinata dai due classe 2000 Raspadori e Kean, vince e liquida la Lituania per 5-0. Per Mancini altre buone notizie arrivano da Belfast, dove la Svizzera pareggia 0-0 contro l’Irlanda del Nord. Gli Azzurri adesso hanno un vantaggio di 6 punti sulla nazionale elvetica.

ITALIA-LITUANIA  (11′  e 29′ Kean, 14′ aut. Utkus, 24′ Raspadori, 54′ Di Lorenzo)

Non provate a chiamate a chiamarle seconde linee. Allo stadio Città del Tricolore di Reggio Emilia infatti, nonostante le numerosissime assenze e i due precedenti pareggi contro Bulgaria e Svizzera, gli Azzurri hanno dato spettacolo e hanno completamente annichilito per 5-0 una Lituania che si ritira quasi ufficialmente dalla lotta per la qualificazione ai Mondiali. Protagonisti assoluti del match sono i due classe 2000 Raspadori e Kean, autori rispettivamente di una semi-doppietta e una doppietta vera e propria. La prima rete arriva all’11° minuto grazie ad un errore di Novikovas che effettua praticamente un passaggio sui piedi di Kean; l’ex Everton e PSG ringrazia e batte il portiere con una conclusione sul primo palo. Dopo tre minuti arriva il raddoppio: Pessina serve Raspadori che si gira e con il sinistro calcia il pallone che viene deviato da Utkus e beffa l’estremo difensore. Da questo momento l’Italia diventa padrona assoluta della partita e segna la terza rete ancora grazie a Raspadori. Al 30’ arriva il poker Azzurro con la doppietta di Kean, che dopo un lancio perfetto del suo compagno alla Juventus Bernardeschi, colpisce al volo e insacca. Nella ripresa la giostra non cambia: gli Azzurri continuano ad attaccare e al 54’ grazie ad un traversone non preciso di Giovanni Di Lorenzo che però riesce a battere Setkus e a infilarsi in rete. È ironico il fatto che nelle precedenti partite il pallone non volesse proprio entrare in porta, mentre nella serata di ieri, due gol sono nati proprio da situazioni fortuite. La gara termina 5-0 e l’Italia di Roberto Mancini può finalmente tornare a sorridere, soprattutto guardando il risultato della partita giocata a Belfast. Sono inoltre 37 le partite consecutive senza sconfitte, battuto definitivamente anche il presunto record del Brasile (i verdeoro sarebbero arrivati a 36 risultati utili di fila, ma uno di questi appartiene ad una gara non riconosciuta ufficialmente dalla FIFA)

IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA  0 – 0

La Svizzera replica il risultato visto contro gli Azzurri: termina 0-0 la sfida contro l’Irlanda del Nord. A Belfast è stata una partita con poche emozioni (eccetto il calcio di rigore al 33’ di Seferovic). L’Irlanda del Nord si rende subito pericolosa grazie a un destro di Lavery che termina di poco alto sopra la traversa. Al 33’ arriva l’occasione più importante della gara: Vargas viene atterrato da Smith in area di rigore e viene concesso il penalty. Sul dischetto va Seferovic che però fallisce indirizzando il pallone sulle mani di Peacock-Farrell. Nella ripresa lo svizzero prova a riscattarsi con un tiro in posizione defilata, neutralizzato però dall’estremo difensore nordirlandese. Gli elvetici provano ad alzare i ritmi ma tuttavia non riescono a trovare il gol del vantaggio. Finisce dunque in pareggio, risultato che sorride soltanto agli Azzurri che ora si trovano a +6 dalla Svizzera (ricordiamo che ha ancora due gare da recuperare).

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide