Seguici su
1606814839090918

Editoriale

Iniziare il campionato da “quasi” svincolato? Insigne giocherebbe con la testa ma….

Nel recente passato si ricorda il brasiliano Allan che spense il suo ardore pensando al PSG; e anche Hamsik che lasciò il Napoli nel mezzo del cammin

Il Presidente De Laurentiis dopo la partita maledetta, sembrava volesse dare una scossa a tutto l’ambiente ingaggiando un maestro di calcio come Luciano Spalletti. Un modo per dire “l’obiettivo resta quello di centrare la zona Champions”. Ed anche Spalletti in conferenza stampa ha ribadito, da aziendalista, questo obiettivo possibile con questa squadra. Con l’ironia che lo contraddistingue, ha parlato di “incatenarsi” per Koulibaly e poi aggiustare il tiro “incatenarsi per tutti”.  Va bene non disperarsi per Ciciretti, Tutino o Luperto che vanno via; ma se si mira ad un obiettivo che significa rientrare tra le prime quattro con sette concorrenti, non si può evitare con puntiglio di minare la compattezza della squadra.

La questione Insigne è diventata centrale e scottante e sarebbe bene ricordare alcuni precedenti come esempi lampanti. Ricordando il grande lottatore di nome Allan viene un gran magone: da quando il Napoli lo rese top player e il PSG se ne accorse, il brasiliano si spense poco alla volta. Così anche il Napoli di Carlo Ancelotti: nessuno rimpiange un grande maestro di calcio al quale non sono stati assicurati archi e frecce fino a consentire a Marek Hamsik di lasciare il Napoli nel bel mezzo della via che prometteva molto bene. Un buco enorme che il Napoli accusò duramente.

Dunque, se Lorenzo Insigne iniziasse il campionato da quasi svincolato, non sarebbe sereno ; e non sempre è una questione di danaro. “Chi c’è c’è, chi non c’è non c’è” detto dal Presidente è un modo poco familiare per un giocatore che vorrebbe essere la bandiera del Napoli. Quella fascia di capitano è stata una conquista anche con tifosi contro che mai hanno perdonato un suo errore. A trent’anni si può giocare da professionisti, con esperienza, conoscendo ogni zolla del campo e ogni posizione favorevole: con la testa sarebbe il campione di Euro 2020, ma con la passione? Allan pensava ormai al PSG e Hamsik valutò il suo futuro dorato.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Editoriale

rfwbs-slide