Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il Venezia porta in gondola la Roma e conquista tre punti d’oro

Veneto indigesto per la Roma, dopo Verona, cade anche a Venezia.

VENEZIA – ROMA 3-2 ( 3° Caldara (V), 43° Shomurodov (R), 47° Abraham (R), 65° rig. Aramu (V), 74° Okereke (V) )

La domenica calcistica si apre con la sfida tra Venezia e Roma: lagunari in serie negativa da tre giornate, ospitano i giallorossi che cercano continuità di risultati. Padroni di casa subito in gol al 3° con Caldara, il difensore con una zampata sotto porta supera Rui Patricio. Subìto il gol, la Roma si fa più pericolosa, giungendo al pareggio con Shomurodov al 43°. Nei minuti di recupero, i giallorossi ribaltano il risultato, portandosi in vantaggio con Abraham che si libera del difensore lagunare e infila Romero. Nella ripresa, al 64° concesso un penalty per il Venezia, Aramu dal dischetto non fallisce. Con la Roma protesa in avanti, i padroni di casa ribaltano il risultato in contropiede e al 74° gol di Okereke che scatta in campo aperto e supera l’estremo difensore giallorosso. Al 90° Henry per il Venezia, appena entrato, con un piattone destro davanti al portiere prende in pieno la traversa. Vince il Venezia, tre punti d’oro in chiave salvezza; Veneto indigesto per la Roma, dopo Verona, cade anche a Venezia.

 

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide