Seguici su
1606814839090918

Un libro da leggere

“Un libro da leggere”: Il treno dei bambini di Viola Ardone

Furono oltre 70.000 i bambini dati in affido tra il 1945 e il 1952, per un periodo più o meno breve, a famiglie residenti soprattutto in Emilia e Toscana, come il piccolo protagonista del libro di Viola Ardone

Il treno dei bambini è il libro di un viaggio e di scoperte. Non solo un viaggio da Sud a Nord, ma anche un viaggio dell’anima, alla scoperta di un qualcosa mai visto e mai sentito prima.

Non tutti sanno che, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, il Partito Comunista, grazie ad un gruppo di donne organizzò dei treni speciali da Sud a Nord, per far giungere bambini tra i 7 e i 12 anni, a volontari che accettavano di prendersi cura di loro, sostituendosi alle famiglie di provenienza e salvandoli, di fatto, dalla difficile vita di stenti dell’immediato dopoguerra. 

Molti di quei bambini, scelsero di non ritornare più –  se non raramente  – ai luoghi d’origine, proprio come il protagonista del romanzo, il piccolo Amerigo Speranza, scugnizzo napoletano ritrovatosi improvvisamente a Modena, accudito da una famiglia amorevole.

Affetto, istruzione, cibo caldo, abbracci, senso di normalità, Amerigo trova una vita a misura di bambino, a differenza del passato vissuto fino a poco prima assieme a mamma Antonietta, donna severa e per di più chiusa in sé stessa.

Insomma, grazie ad una narrazione delicata, Il Treno dei bambini arricchisce lo spirito perché è una lettura semplice e vera ma, al tempo stesso, drammaticamente profonda e struggente. Un libro che si snoda attraverso il racconto – e gli occhi – di un piccolo protagonista di appena 7 anni. Amerigo – il cui senso di colpa affiorerà lentamente lungo il romanzo per esplodere in età adulta –  non è altro che un bambino che scopre semplicemente la normalità e trova – nonostante tutto – la forza di cambiare il proprio destino, per sempre. Da leggere.

Giornalista

1 Comment

1 Comment

  1. Avatar

    francesca barbieri

    26/05/2020 at 9:57 pm

    Ho letto anche io con molto piacere questo libro davvero poetico.La scrittrice ha saputo dar voce dad un bambino splendido .La lettura é piacevolissima. Complimenti alla bravissima insegnante e scrittrice Viola Ardone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Un libro da leggere

rfwbs-slide