Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il TAS ha graziato lo Spezia che potrà fare regolarmente mercato nel corso della prossima estate

La sentenza di oggi quindi apre le porte al prossimo mercato dopo l’intervento dell’avvocato Antonio Ringozzi che ha convinto il TAS a dimezzare le sessioni

Lo Spezia che per il secondo anno ha centrato l’obiettivo della salvezza attendeva  il responso del TAS, il tribunale che in ultima istanza analizza,  i casi più controversi nel mondo dello sport: così nella sede del Tribunale arbitrario dello sport in Svizzera  si è deciso del futuro dello Spezia.  Il ricorso era stato presentato  in merito alla pesantissima sanzione inflitta dalla FIFA  per le infrazioni relative al trasferimento internazionale e al tesseramento di calciatori di età inferiore ai 18 anni;  in particolare, la passata dirigenza dello Spezia, che nel frattempo ha cambiato proprietà, avrebbe, fra il 2013 ed il 2017, fatto entrare illegalmente in Italia 13 minorenni dalla Nigeria, allo scopo di valutarne il tesseramento da calciatori al compimento dei 18 anni.

Da quì la sanzione  con il blocco del mercato per quattro sessioni, di cui una già scontata lo scorso gennaio: la sentenza di oggi quindi apre le porte al prossimo mercato dopo l’intervento dell’avvocato Antonio Ringozzi che ha convinto il TAS a dimezzare le sessioni ottenendo il “congelamento” di quella di questa estate.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide