Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il successore di Gattuso: ieri Spalletti, oggi Allegri, domani Galtier?

Il nome di Spalletti è sempre lì; Allegri un sogno; Galtier un’esperienza interessante

Diventa molto intrigante ora la successione di Rino Gattuso perché le voci prendono spunti da indizi. Si dà per certo che De Laurentiis e Allegri siano amici e si dà per certo che proprio Allegri dopo aver consigliato Gattuso quale successore di Ancelotti, abbia poi nei mesi bui, convinto ADL a proseguire fino al termine del campionato.

Ora il triangolo amoroso diventa interessante: ADL ha messo sul tavolo tutte le carte che si può giocare centrando l’obiettivo Champions. Se con il pareggio in extremis con il Cagliari aveva avuto uno scoramento, dopo ha esultato con la ola insieme con i suoi guerrieri, non tralasciando un “Bravo Gattuso”. Che la questione tra i due sia da tempo chiusa, è chiaro a tutti e un rinnovo del tecnico calabrese sarebbe uno scoop maggiore di quello di Mourinho alla Roma. Una stretta di mano e si cambia con reciproci sentimenti di gratitudine: si va verso un progetto più ambizioso (forse) con un club, uno dei pochissimi, che può vantare un bilancio non drogato.

Dunque Allegri al Napoli sarebbe un guanto di sfida ai protagonisti del prossimo campionato, un’altra volta dopo che, nel recente passato, ADL aveva annunciato Carlo Ancelotti alla guida del Napoli. Il dopo Gattuso è stato, nella mente del presidente, altalenante: Dionisi, Juric, Italiano o Spalletti, Allegri? Un rischio tecnico, scegliendo uno tra i primi, anche di ridimensionamento del club che invece mostra segni ambiziosi nel marketing. Il Napoli è un prodotto richiesto dal mercato  che sta cambiando i connotati e De Laurentiis, prima d’essere un tifoso, è un imprenditore di larghe vedute.

Le scommesse sul dopo Gattuso, sono comunque puro azzardo, perchè tra le pieghe ci sono altri nomi, prima fra tutti Christophe Galtier, tecnico del Lille, in scadenza di contratto a giugno, ritenuto il miglior tecnico della Francia che conosce bene Osimhen e che gioca con il modulo ormai proprio del Napoli.

 

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide