Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Il Sassuolo vince al San Paolo, ma stavolta davvero non va

Ancora una volta gravissimo errore arbitrale nel finale; la prestazione degli azzurri è però deludente

F.T Napoli-Sassuolo 0-2 ( 57′ Locatelli; 90’+4 Maxime Lopez)

Brutto passo falso, altro passo indietro in termini di prestazione: così si può sintetizzare Napoli-Sassuolo, seconda sconfitta interna degli azzurri (dopo quella in Europa League contro l’AZ Alkmaar) , nella partita in cui si sarebbe dovuto festeggiare il rinnovo ormai annunciato di Rino Gattuso. Invece la gara di stasera pone seri dubbi sul modulo (4-2-3-1 o 4-4-2?) e sugli interpreti, in particolare Osimhen e Mertens, decisamente al di sotto delle aspettative; un errore arbitrale gravissimo  ancora una volta ha condizionato il risultato, ma ormai questo è un film già scritto. Oltre che cazzimma servono idee di gioco: il Napoli stasera ne ha avuto poche.

Scarsa lucidità da parte degli attaccanti e lentezza nei movimenti, così si può descrivere il primo tempo di Napoli-Sassuolo, nonostante i neroverdi fossero praticamente decimati a causa delle assenza legate al coronavirus. Mertens- Osimhen davanti giocano troppo sulla stessa linea, e Gattuso è costretto a richiamare il belga per farlo giocare più indietro, quasi come regista offensivo della squadra. Al 10′, dopo un erroraccio in fase di costruzione di Consigli, la palla viene  regalata a Osimhen che a tu per tu col portiere prova a piazzarla, ma il numero uno del Sassuolo si tuffa e fa un miracolo; poco cattivo però il nigeriano, che tranquillamente poteva evitare di farsi anticipare. Mertens prova la grande conclusione dal limite, la palla esce però fuori di molto; al 32′  sull’errore di Muldur Osimhen conquista il pallone e conduce la sua prima grande azione personale della partita, correndo sulla fascia e arrivando al limite dell’area per il tiro, ma la sua conclusione termina alta sopra il palo di Consigli. Il Napoli insiste, ci prova Fabian da fuori area, Consigli si tuffa e salva, sulla respinta Politano, conclusione ribattatuta dalla difesa. Nel finale è il Sassuolo però a sfiorare il vantaggio,con una conclusione da fuori area di Boga deviata, sulla quale Ospina interviene benissimo smanacciando sotto la traversa. Possesso palla per il Sassuolo 60%, Napoli davanti poco pericoloso: questo è il leit-motiv della partita.

Comincia il secondo tempo e Rogerio parte sulla sinistra palla a piede, arriva sotto porta e tira, la sua conclusione per fortuna è bloccata da Ospina. A colpire è la scarsa tecnica di Osimhen nel colpo di testa: Hysaj rimette al centro un bel corss, a Victor basta appoggiarla dentro, ma la conclusione termina clamorosamente alta. Al 56′ il Napoli sta per ripartire in contropiede, ma l’arbitro ferma tutto; il Var  lo aveva richiamato per un contatto in area tra Di Lorenzo e Raspadori, e per Mariani non ci sono dubbi: “Non tocca mai palla mister”, rivolgendosi a Gattuso. Dal dischetto si presenta Locatelli che spiazza Ospina e porta avanti i neroverdi. Gattuso effettua il primo cambio: fuori Lozano, dentro Petagna; un minuto dopo Politano- forse il migliore in campo degli azzurri- lancia con una palla d’oro Dries Mertens, ma il belga da due passi manda la palla fuori e si divora anche lui un gol già fatto.  Gattuso manda fuori Mertens, Politano, Hysaj, al loro posto Mario Rui, Elmas e Zielinski– tornati in campo dopo un mese di assenza. Gli azzurri però praticamente  non si rendono mai pericolosi, il Sassuolo gestisce. L’arbitro assegna 6 minuti di recupero, c’è calcio di punizione per il Napoli; la palla arriva a Osimhen che colpisce bene e costringe Consigli ad una superparata, sulla palla vagante si avventa Manolas pronto a ribadire in rete, l’arbitro però annulla tutto per la posizione di partenza irregolare (solo il braccio è al di là) di Osimhen. Nei minuti finali il nigeriano viene pescato in profondità, ma è atterrato (dal limite? in area?) da un difensore neroverde; il fallo c’è, l’arbitro lascia colpevolmente proseguire l’azione e Maxime Lopez- involatosi in area- dribbla Manolas e Ospina prima di andare al tiro, sul quale Mario Rui non riesce a opporsi: è 0-2 Sassuolo, è comunque una vera beffa.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide