Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il neo allenatore del Bari Gaetano Auteri è specialista in promozioni

Il Bari tenterà l’assalto alla Serie B sin dalla prima giornata guidato dal nuovo tecnico Gaetano Auteri

Dopo la sconfitta ai playoff contro la Reggiana, De Laurentiis ha cambiato tutti i ruoli affidando a Giancarlo Romairone il ruolo di ds e a Gaetano Auteri la panchina biancorossa. Auteri, nato a Florida, provincia di Siracusa, il 21 settembre ’61, dopo un passato da attaccante, comincia la carriera da allenatore nella sua Sicilia Atletico Catania, Ragusa e Igea Virtus con cui, nel ’99-’00, vince il campionato di Serie D. Guida Avellino, Crotone, Martina e Siracusa prima di approdare, nel 2005, al Gallipoli con cui vince un campionato di C2 e un Coppa Italia di Serie C.
Nel 2007 torna al Siracusa con cui conquista un nuovo campionato di D prima di passare al Catanzaro. Nella stagione 2010-2011 è alla guida della Nocerina con cui conquista la Serie B e la Supercoppa di Lega Pro Prima Divisione; dopo la panchina dei campani e del Latina in B, disputa un ottimo campionato alla guida del sorprendente Matera prima di regalare al Benevento la sua prima promozione in Serie B nella stagione ’15-’16, infine, nel 2018, firma nuovamente con il Catanzaro. Molte le speranze di tornare in B e ai microfoni di Tutto Bari l’ex portiere biancorosso Luca Gentili, che ha condiviso con il mister il triennio a Nocera come allenatore dei portieri, ha dichiarato: “Auteri lo conosco molto bene, ci ho lavorato tanti anni insieme. Lo vedo molto bene sulla panchina biancorossa. Secondo me il Bari ha fatto un grande acquisto prendendo Auteri. Le sue squadre si riconoscono, sono abituate a comandare il gioco la sua impronta si vede sempre. La sua idea di calcio, la sua esperienza, la sua voglia di vincere sono un valore aggiunto”.

A Nocera i due vinsero insieme un campionato di Serie C, portando i molossi in Serie B: “Fu una promozione storica che ci portò in cadetteria, una grande annata. La stagione successiva retrocedemmo, avevamo una squadra poco pronta e non bastò un buon girone di ritorno. L’anno dopo facemmo bene, perdemmo la semifinale dei playoff col Latina. Furono tre ottime annate. Auteri ha disputato tanti campionati, soprattutto in Lega Pro ed è abituato a vincere. Penso che potrebbe entusiasmare la piazza con la sua filosofia, la sua personalità, l’essere uomo del Sud. E’ la persona più adatta a portare il Bari nelle categorie superiori”.

Spazio anche ad un commento sul prossimo Girone C e sulle ambizioni dei biancorossi: “Il campionato sarà tosto, ci saranno molte piazze importanti. Sarà un torneo difficile, nei canoni di quella che è la Serie C, ma quest’anno ancora di più. Tante squadre daranno filo da torcere al Bari, per cui bisogna essere preparati fin dall’inizio. Ora siamo in fase embrionale, ma sicuramente il Bari ha un’ottima base dall’anno precedente e la forza della società la pone come una delle candidate alla vittoria finale”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide