Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il Napoli vola, ma c’è da chiarire la posizione di Zielinski

Ormai guarito dal Covid-19, il polacco per riappropriarsi di una maglia da titolare dovrà convincere Gattuso a rivedere le proprie scelte

Il Napoli vola, ma bisogna chiarire la posizione di Zielinski

Il Napoli vola, ma c’è da chiarire la posizione di Zielinski

Giocatore inamovibile nella passata stagione, è da oltre un mese e mezzo che Zielinski non riesce a trovare spazio nel nuovo Napoli disegnato da Gattuso. Risultato positivo al Covid-19 dopo il match contro il Genoa, è dal 28 settembre che non non gioca una partita da titolare. In questo lungo periodo è stato impiegato solo per pochi minuti nelle ultime due gare di campionato contro Sassuolo e Bologna.

Ormai guarito dal Coronavirus, da oggi in poi una sua esclusione dalla formazione titolare sarà solo ed esclusivamente per motivi tecnico-tattici. Il 4-2-3-1, la crescita di Lozano e l’equilibrio garantito da Bakayoko, infatti, riducono al minimo le possibilità per il polacco di trovare spazio negli undici titolari. Nel nuovo modulo il centrocampo è formato dall’ormai collaudata coppia Fabian Ruiz-Bakayoko, quindi sarà difficile per Zielinski superare nelle gerarchie uno dei due. Uno spiraglio potrebbe aprirsi tra i tre che supportano Osimhen. Ma in questo caso bisognerebbe sacrificare Mertens o Lozano, cosa improbabile vista l’importanza che Gattuso dà al belga e l’alto rendimento finora garantito dell’esterno messicano.

Una soluzione per non depauperare il capitale rappresentato dal giovane nazionale polacco potrebbe essere quella di tornare al 4-3-3. In questo caso lo si potrebbe impiegare alla sinistra del duo Fabian Ruiz-Bakayoko, alternando al centro dell’attacco Mertens e Osimhen. È da escludere un eventuale passaggio al 4-4-2 in quanto a fargli spazio dovrebbe essere uno tra capitan Insigne e Lozano. Ma poiché non è ipotizzabile che Gattuso ripudi il 4-2-3-1 sul quale ha tanto lavorato e che gli sta dando grandi soddisfazioni, è facile prevedere che per Zelinski questa sarà una stagione in salita.

Dipenderà, quindi, solo dal calciatore mettere in difficoltà il tecnico azzurro, sfruttando al massimo le poche occasioni che gli saranno concesse. Dovrà confermare quanto detto qualche mese fa dal suo allenatore in nazionale Brzeczek, secondo il quale il ragazzo avrebbe le potenzialità per diventare uno dei più forti centrocampisti al mondo, a patto che se ne convinca. E se ciò accadrà, si può star sicuri che Gattuso, da uomo intelligente qual è, non avrà difficoltà a rivedere le sue scelte.

LEGGI ANCHE

La giustizia sportiva sfida la giustizia ordinaria

Giordano: “Campionato senza padroni, il Napoli può approfittarne”

 

Grafico, Vignettista, Scrittore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide