Seguici su
1606814839090918

Coppa Italia

Il Napoli in difesa del triangolino tricolore

In un pugno di giorni, campionato, Coppa Italia e Supercoppa: la strada che percorrerà il Napoli

In quindici giorni si capirà un po’ meglio su quale binario avanzerà il Napoli. Campionato, Coppa Italia e Supercoppa chiusi in un pugno di giorni, con un contratto da firmare entro il 1° febbraio. Eppure il mare è ancora in tempesta perché è più che evidente che la squadra non gira. Udinese-Napoli ha sfiancato i giocatori ma anche l’attenzione dei tifosi privi di entusiasmo e pronti all’abbiocco. Il Napoli immeritatamente ha vinto, come con lo Spezia immeritatamente, ha perso, ma la squadra non coinvolge perché non è convinta di quello che fa. Tuttavia è bene sospendere ogni perplessità e affrontare la partita con l’Empoli con l’orgoglio di un triangolino tricolore conquistato quest’estate contro ogni previsione e con pieno merito.

Poi è iniziato un campionato che ha illuso un po’ tutti e soprattutto Gattuso che riteneva di poter spaccare il mondo con il puntero venuto dalla Nigeria. Giovane, dinamico, voglioso di aprire varchi innovando un gioco che appariva vecchio al giovane tecnico che ha iniziato a sperimentare e poi a continuare pur senza il puntero che si è infortunato. Il mistero di Osimhen lo si chiarirà nel tempo; intanto il campionato corre, fugge ma il Napoli non ha la quinta e nemmeno la quarta inserita. Pur con qualche inciampo, il Napoli con la vittoria con il Torino e quella con lo Spezia viaggerebbe a 36 punti, terza in classifica a difendere quel posto al sole che ha già 5 pretendenti.

Napoli –Empoli, dunque: si cominci con ordine l’avventura in Coppa Italia, con una vittoria d’obbligo, pensando che una settimana dopo la Supercoppa, per i quarti di finale, il Napoli  potrebbe trovare sulla sua strada la Roma che giocherà il 19 gennaio contro lo Spezia.

Per la gara di questa sera, Gattuso sarebbe intenzionato a schierare ancora Meret con  Rrahmani dal primo minuto accanto a Maksimovic lasciando il possibile rientro di Koulibaly nel secondo tempo. Di Lorenzo a destra che riposerà (finalmente) domenica e a sinistra potrebbe proporre Ghoulam. Al centro Demme, Lobotka: si vedrà come Gattuso vorrà schierarli; davanti  Elmas a sinistra potrebbe consentire a Insigne di tirare il fiato. Petagna su Llorente favorito magari con il rientro di Mertens nei minuti finali.

E’ una partita tosta, si sa, ma che non sia un terno al lotto.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Coppa Italia

rfwbs-slide