Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il metronomo Andrea Pirlo alla guida dell’Under 23 della Juventus

Dopo aver vinto la Coppa Italia con Fabio Pecchia, l’Under 23 della Juventus è stata affidata ad Andrea Pirlo

L’Under 23 della Juventus è stata affidata ad Andrea Pirlo: il club ha comunicato ufficialmente di aver conferito l’incarico all’ex centrocampista bianconero, che dall’anno prossimo guiderà la seconda squadra, reduce dalla vittoria della Coppa Italia di Serie C sostituendo Fabio Pecchia, che ha allenato l’U23 nella stagione appena conclusa.   Una decisione che era nell’aria, anche nelle settimane scorse, quando la panchina di Sarri sembrava meno stabile di ora: si disse che Pirlo avrebbe potuto con Capello, traghettare la Juve qualora Sarri fosse stato ‘dimissionato’.

Ora tutto è più chiaro e voler affidare a un grandissimo regista il futuro del club bianconero ha un suo perché. Andrea Pirlo, detto il metronomo, è stato per il Milan di Carlo Ancelotti, l’uomo delle decisioni in campo. In dieci anni di militanza ha vinto 2 scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa, 2 Champions, due Supercoppe e una Coppa del Mondo per club. A 32 anni il Milan, a cuor leggero lasciò che il metronomo passasse da svincolato alla sua antagonista: e Andrea Pirlo non deluse,tutt’altro, vincendo con i bianconeri quattro campionati, una Coppa Italia, due Supercoppe Italiane.

Oggi inizia una nuova avventura e il club lo annuncia con questa nota: “Inizia oggi una nuova avventura, per Andrea Pirlo e per la Juventus, che dopo 5 anni tornano a lavorare insieme. Andrea è infatti il nuovo allenatore dell’Under 23. Dunque, da Maestro… a Mister; Pirlo ha salutato la Juventus dopo quattro stagioni nell’estate del 2015, con un palmarès bianconero incredibile: quattro Scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe Italiane. Una storia costellata di tante, tantissime gemme: goal decisivi, assist dipinti su tela, visione di gioco comune a nessuno. E un’esperienza, quella stessa che ha portato Andrea sul tetto del mondo con la Nazionale azzurra nel 2006, che ora metterà a disposizione dei ragazzi dell’Under 23, un progetto recente, in crescita continua e che quest’anno ha portato, alla sua seconda stagione, il suo primo e storico frutto, la Coppa Italia di categoria. Una sfida è alle porte, per un ritorno che non può che far piacere”.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide