Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il caos tamponi Lazio si allarga: dopo l’esposto del Torino, anche il Bologna medita

Lo scandalo dei tamponi in casa Lazio: emergono altri elementi e anche il Bologna medita un esposto

Un campionato tra tribunali, inchieste e covid e non bastasse anche il pasticcio dei test biancocelesti  i cui risultati rimbalzano a ping pong tra 3 laboratori di analisi. La Lazio è al centro della gran baraonda per test positivi-negativi-positivi con l’UEFA che ha respinto gli esiti e i giocatori al mittente. Da quì  l’annuncio che i vertici del calcio hanno aperto un’inchiesta che ha permesso al presidente del Torino Cairo di presentare un esposto. In seguito alle perquisizioni eseguite dalle forze dell’ordine su istanza della Procura, oggi anche il Bologna medita un’azione nei confronti della Lazio per chiarire un episodio occorso nella partita Lazio- Bologna. In quella gara  Leiva schierato dal 1° minuto veniva sostituito al 42° senza approfondire i motivi: qualche linea di febbre o una botta alla schiena ricevuta al 15° da Schouten che aveva determinato l’annullamento del gol.

Per ora il Bologna osserva ma con il passare dei giorni emergono dettagli sempre più nebulosi che rendono difficile la posizione della Lazio. Lo scandalo percorrerà due strad parallele che dovranno accertare eventuali reati sportivi e eventuali reati penali. In ballo non c’è solo una sconfitta per 3-0 a tavolino con il Torino, ma l’accertamento o meno di frode sportiva. Ma che cosa rischia la Lazio?  Molto dipenderà dal riconosciuto (o meno) dolo da parte del club e del suo staff medico. Dal punto di vista sportivo si va dal minimo di un’ammenda, fino ad arrivare anche alla possibile esclusione dal campionato, alla penalizzazione in classifica o alla retrocessione in Serie B. Dipenderà, come detto, dall’accertamento delle responsabilità del club e dal “rischio per la salute dei calciatori, degli staff, degli arbitri e di tutti gli addetti ai lavori esposti al contagio da Covid-19, nonché dall’accertata volontà di alterare lo svolgimento o il risultato di una gara o competizione”.

 

 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide