Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il Cagliari pareggia a Sassuolo; il Venezia corsaro a Bologna; la Samp vince a Salerno

La Salernitana colleziona la decima sconfitta ed è ultima con il Cagliari che pareggia con il Sassuolo

SASSUOLO – CAGLIARI  2 – 2  ( 37° Scamacca (S), 40° Keita (C), 51° rig. Berardi (S), 56° rig. Joao Pedro (C) ) Alla ricerca dei punti persi, questa è la sfida tra le due squadre impregnate nel lunch match di oggi. Primo tempo scoppiettante, con il Sassuolo in vantaggio al 37° con Scamacca che resiste alla difesa avversarie superando Cragno. I sardi, arrivano dopo tre minuti al pareggio, ci pensa Keita al volo in mezza rovesciata. Nella ripresa, nuovo vantaggio Sassuolo su penalty, è il capitano Berardi al 51° a siglarlo spiazzando il portiere sardo. Definitivo pareggio ospite al 56° con Joao Pedro che realizza un calcio di rigore, guadagnato proprio dall’attaccante brasiliano del Cagliari.

SALERNITANA – SAMPDORIA  0-2 ( 40° aut. Di Tacchio (Sal), 43° Candreva (Sam) ) All’Arechi punti pesanti in palio, entrambe le squadre devono guadagnare per uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Blucerchiati in vantaggio grazie ad un’autorete di Di Tacchio, che devia nella propria porta. Raddoppio doriano dopo soli tre minuti con Candreva, assist di Quagliarella: l’ex Inter deve solo coordinarsi e battere Belec. Nella ripresa, al 60°, annullato il terzo gol della Samp, fuorigioco di Caputo, confermata anche dal Var. Vince la Sampdoria, tre punti pesanti per gli uomini di D’Aversa; per i granata decima sconfitta in campionato e ultimo posto in classifica insieme al Cagliari.

BOLOGNA -VENEZIA  0-1 ( 61° Okereke (V) ) Dopo 19anni, Bologna e Venezia tornano a sfidarsi in serie A; i felsinei con 18 punti stanno vivendo un buon inizio di campionato. Prima parte di gara dominata dal Bologna, padroni del possesso palla con buoni tentativi di gioco, ma il primo tempo resta a reti inviolate. Anche nel secondo tempo il copione della partita non cambia, Bologna proteso in avanti e lagunari a proteggersi in difesa. Al 61° clamoroso vantaggio del Venezia, Okereke si avventa su una palla vagante e infila Skorupski. Impresa del Venezia, che fanno un gran passo in avanti in classifica.

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide