Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Il Cagliari affonda e Giulini litiga con Caressa

Giulini lascia l’intervista e Caressa commenta: “Ora è colpa nostra se siete retrocessi…”

Un Cagliari da rifondare e il Presidente Tommaso Giulini a battibeccare con Fabio Caressa ai microfoni di Sky Sport:

Caressa: “Non vi è mancato un po’ di spirito sardo? Cioè un po’ di testardaggine e cattiveria, perché si è persa un’occasione clamorosa dopo quello successo a Salerno”.

Giulini: “Caressa a te non rispondo, perché la settimana scorsa sei stato il primo a farci un’infamata. Hai detto, senza verificare e chiedere niente a nessuno, che il Cagliari stava passando di proprietà e che il sottoscritto stava vendendo”.

Caressa: “Ho solo riportato una notizia che mi era arrivata in quel momento e che alcuni nostri giornalisti avevano controllato. Non era un’infamata era solo un riportare una notizia. Se la pensa così allora mi spiego tante cose che non sono andate quest’anno, evidentemente ha una visione del calcio e del mondo non forse tanto attuale. A Sky abbiamo sempre parlato e difeso il Cagliari, allora le potrei chiedere se tre cambi di allenatori siano stati utili o se sono tra le cause della retrocessione”.

Giulini: “Queste notizie sono state tra le cose che in questa settimana…”

Caressa: “Sì, certo è stata colpa nostra…”

Giulini: “Caressa, certo non me lo dici. Ciao!”, (ndr.)

A quel punto Giulini si toglie l’auricolare e lascia l’intervista mentre il giornalista in studio ribadisce ironicamente «Ora è colpa nostra se siete retrocessi…» e poi osserva che nonostante la gravità delle accusa sceglierà di «passarci sopra» e chiudere lì il caso.

Intanto all’indomani della retrocessione, il Cagliari si trova costretto a dover riscrivere il proprio presente e il proprio futuro. La prima mossa della società sarà capire come impostare il calciomercato e su chi fare affidamento per la prossima stagione in Serie B. Sono almeno sei, riferisce La Nuova Sardegna, i giocatori destinati a dire addio alla maglia rossoblù.

I primi a fare le valigie saranno senza ombra di dubbio Kevin Strootman e Dalbert che torneranno per fine prestito rispettivamente all’Olympique Marsiglia e all’Inter. Nella lista dei partenti anche Keita e Nandez, alla ricerca di un nuovo club per proseguire la propria carriera e Matteo Lovato che farà ritorno all’Atalanta. Anche il tecnico Agostini, tornato alla Primavera che disputerà il playoff, potrebbe lasciare a favore dell’altra squadra sarda, l’Olbia, che milita in serie C.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide