Seguici su
1606814839090918

In primo piano

I verdetti della ventesima giornata ma già domani è campionato

Dopo i quarti di finale di Coppa Italia giocati martedì e mercoledì, si guarda nuovamente la classifica

 

Napoli – Lazio 1-0 e Juventus – Roma 3 – 1 , quarti di finale di Coppa Italia, giocate martedì e mercoledì, hanno oscurato l’interesse dopo la ventesima di campionato: almeno per le quattro squadre impegnate. Ma già domani sera sarà campionato con l’anticipo di Brescia- Milan.

La  classifica dopo la ventesima giornata inizia a delineare le diverse forze in campo: Juventus  51, Inter 47, Lazio 45 (con una partita da recuperare il 5 febbraio), Roma  38. La Juventus continua la sua marcia trionfale vincendo senza convincere; l’Inter è scivolata a Lecce perdendo altri due punti preziosi  per l’inseguimento, mentre le romane restano entrambe nel quartetto Champions. L’Atalanta (35 punti) sconfitta in casa dalla Spal, invece, ha fatto arrabbiare non poco Gasperini che dopo il vantaggio ha pensato di poter gestire il risultato e dopo la rimonta della Spal ha ordinato un assalto tanto disordinato quanto vano.

In coda è finito dunque il Genoa (14 punti)  guidato da Davide Nicola ex giocatore del Grifone, amato dai tifosi che vorrebbero la cessione del Genoa. La tifoseria tutta assicura sostegno e incitamento ai giocatori e al tecnico ma imputano a Preziosi una gestione sbagliata che ha portato il Genoa in piena zona retrocessione.

Resiste il Lecce (16 punti) che dopo il pareggio in casa contro l’Inter, crede nella salvezza come ha dichiarato il capitano Marco Mancosu: “Per me era un periodo difficile e volevo riscattarlo. Il gol all’Inter me lo ricorderò per tutta la vita. Lo paragono all’anno scorso, al mio gol al Benevento arrivato dopo un periodo difficile. Spero che questo gol aiuti la squadra a raggiungere la salvezza. Grandissima prestazione, siamo stati squadra e se continuiamo così possiamo toglierci tante soddisfazioni”.

A centro classifica, quel limbo che può dare serenità ad alcune società di secondo livello, ma non soddisfa invece squadre con altri obiettivi, prima fra tutte il Napoli che a 24 punti, gli stessi di Bologna, Fiorentina e Udinese, tenteranno la rimonta verso l’Europa come anche il Torino e il Milan. Diversamente si dovrà capire se il Cagliari  (30 punti) abbia esaurito l’entusiasmo dopo la vittoria immeritata con il Napoli o abbia ancora da dimostrare il suo valore domenica prossima a San Siro contro l’Inter.

Massimiliano Pucino

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide