Seguici su
1606814839090918

Amarcord

I “Top (Flop) 11” del Napoli: Bruno Uvini

Un altro dei “Top (Flop) 11” del Napoli dell’era De Laurentiis è Bruno Uvini. Il difensore brasiliano firmò con il Napoli un contratto quinquennale, ma giocò una sola partita…

Uno dei Top Flop 11 del Napoli dell'era De Laurentiis, Bruno Uvini

I top flop del Napoli nell'era De Laurentiis

Bruno Uvini

Bruno Uvini Bortolança è un calciatore brasiliano, difensore dell’Al-Wakrah. Nasce a Capivari il 3 giugno 1991.

Anno del trasferimento al Napoli: agosto 2012
Direttore Sportivo: Riccardo Bigon
Allenatore: Walter Mazzarri
Costo cartellino: 3 milioni

Firmare un contratto quinquennale con un calciatore e fargli giocare una sola partita in campionato è un dato statistico che entrerà nella storia del Napoli… 

Ecco, in una breve sintesi, l’esperienza napoletana di Uvini:

Il Napoli acquista Uvini per 3 milioni a titolo definitivo dal club brasiliano Sao Paulo Il 30 agosto 2012. Il calciatore firma un contratto quinquennale che lo lega alla società partenopea fino al 30 giugno 2017. Il debutto da titolare in prima squadra non è dei più fortunati in quanto avviene il 6 dicembre 2012 in occasione della partita interna di Europa League con il PSV vinta dagli olandesi 1-3. Il 31 gennaio 2013, senza aver giocato nemmeno una partita in campionato, il Napoli lo dà in prestito al Siena. Ma anche con la squadra toscana non gioca mai e a fine stagione ritorna al Napoli. Con la maglia azzurra debutta in Serie A il 2 novembre al San Paolo, allenatore Benitez, nella gara con il Catania. Sostituisce al sesto minuto di gioco Mesto infortunatosi. I partenopei vincono 2-1 con reti di Callejon e Hamsik. Quella con il Catania resterà per Uvini l’unica presenza della stagione. Il 30 marzo 2014 fa rientro in patria e va in prestito al Santos per poi rientrare a Napoli l’1 gennaio 2015 per fine prestito. Il 15 luglio 2015 viene ceduto sempre in prestito agli olandesi del Twente dove finalmente gioca un campionato da titolare. Ritorna al Napoli a giugno 2016 che lo cede definitivamente a un club saudita.

LEGGI ANCHE:

La storia del Napoli in un click

Grafico, Vignettista, Scrittore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Amarcord

rfwbs-slide