Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Genoa – Napoli affidata al signor Manganiello; al VAR Di Bello

L’ultima direzione di Gianluca Manganiello è stata Cagliari – Napoli con la vittoria degli azzurri per 4-1

Per la direzione di Genoa – Napoli in programma sabato alle ore 20,45 è stato designato il signor Gianluca Manganiello della sezione AIA di Pinerolo. Quali assistenti sono stati designati Costanzo e Prenna, quarto ufficiale Piccinini. Al Var Di Bello e Liberti.

L’arbitro piemontese, classe ’81, dopo 5 stagioni in serie B è stato promosso alla CAN A due anni fa; il suo debutto in A, nel 2014 risale a Chievo-Inter con il successo dei padroni di casa nell’ultima partita di Zanetti, Milito e Cambiasso per chiudere l’éra Moratti. Gianluca Manganiello, analista finanziario, sposato con Chiara e padre di due bambini, è di origini cilentane: suo padre Cataldo, di Pattano (Vallo della Lucania) emigrò per lavorare alla Fiat .
Con il Napoli ha solo 5 precedenti, peraltro neanche abbastanza recenti: il primo in assoluto fu Napoli-Chievo Verona (2-1) dell’aprile 2018, quando gli azzurri segnarono al terzo minuto di recupero il gol vittoria di Diawara dopo aver pareggiato all’89° con Milik;  in quella gara contro il Chievo, Manganiello assegnò un calcio di rigore per un fallo su Mertens (che non realizzò all’inizio del II tempo) ma dimenticò di estrarre il cartellino rosso per Depaoli; per la gara contro i ciociari (Napoli-Frosinone 4-0) nessun problema con il Napoli a dominare.

Nel marzo 2019, diresse Sassuolo-Napoli (1-1) che terminò in parità grazie al gol nel finale di Insigne (1-1): in quella partita lasciò molti dubbi il contatto tra Ferrari e Milik nell’area emiliana che non fu visto nè dall’arbitro nè dall’addetto al VAR Doveri; in caso di rigore, Ferrari, già ammonito, sarebbe andato fuori.

Sempre nel 2019, a settembre, Manganielo diresse Napoli – Brescia (2-1) e la sua direzione  fu criticata dall’ex arbitro Marelli, in particolare per un episodio a sfavore del Napoli: al 46′ Llorente, in area di rigore, controlla il pallone e finisce a terra dopo un contatto con Chancellor“Manganiello lascia proseguire ma l’espressione del viso denota grande titubanza. Non solo: invece di portarsi velocemente verso il centro del campo per osservare il calcio di rinvio, rimane nella zona dell’area quasi come se attendesse un aiuto esterno.”

Infine, L’ultima gara  risale al 3 gennaio scorso quando ha diretto in modo perfetto Cagliari-Napoli (1-4) ravvisando un fallo in gioco pericoloso su Lozano, da cui il rosso per Lykogiannis e un rigore solare per fallo di mano di Caligara.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide