Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Gattuso vorrebbe tanti calciatori, ma per adesso è contento di Osimhen e Lozano

Rino invita comunque alla calma: “I gol di Osimhen adesso non contano nulla”

Napoli-Teramo si chiude senza nessun colpo di scena; un sonoro 4-0 (con tripletta di Osimhen) è sufficiente per chiudere in bellezza il ritiro di Castel di Sangro.

I dodici giorni di lavoro intenso in Abruzzo però non bastano al tecnico Rino Gattuso: Abbiamo bisogno di tempo per allenarci bene. Per migliorare i meccanismi, per provare il 4-2-3-1 che sarà un sistema alternativo al 4-3-3. Comunque sono contento di come abbiamo lavorato e ringrazio tutti quelli che ce lo hanno consentito. È stato bello e emozionante allenarsi e giocare in mezzo alla gente. Il calcio a porte chiuse è un altro sport”.

L’allenatore calabrese è sicuramente esigente sul mercato, e non ci tiene a nasconderlo: “Vorrei tanti giocatori, ma mi devo accontentare. Sono uno molto esigente e vorrei tanti calciatori, ma la società deve guardare al bilancio. Ho lavorato con tanti ragazzini e mi sono divertito. Se escono giocatori importanti entrano soldi che possono essere investiti di nuovo. Sarà una stagione difficile, tante squadre si sono attrezzate“.

Pur avendo dimostrato il suo valore solo in amichevoli, Victor Osimhen ha sicuramente attirato le attenzioni dei tifosi napoletani, pronti a idolatrarlo. Ma Gattuso non vuole pressioni sul giocatore: “Victor è un ragazzo in gamba. Ma i gol fatti adesso non contano. Lui deve lavorare tanto e potrà darci una mano importante; sta bene nel gruppo, sa scherzare e anche prenderli gli scherzi. Ringhio ha parole positive anche per Hirving Lozano, reduce da una stagione non esaltante ed ora al centro del progetto azzurro: “Lozano è un giocatore forte se lo metti nelle condizioni di rendere al meglio. Ora lo vedo bene, ha capito che significa stare a Napoli, prima pensava di essere a Eindhoven o in Messico. Lo vedo sorridente adesso, nei primi giorni invece pensava di stare altrove. Ora è sempre sul pezzo”.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide