Seguici su
1606814839090918

Editoriale

Gattuso, adesso nessuno lo vuole mandare via: si teme il salto nel vuoto

‘A via vecchia p’ ‘a nova nun s’ha da maje cagná, questo è il sentimento popolare dei tifosi che già bocciano qualsiasi opzione; ma forse è Gattuso che ha già deciso il suo futuro

Impazza il toto – allenatore con i tifosi più confusi che convinti di cambiare e con chi. Negli ultimi giorni si è diffusa la notizia che l’arrivo di Spalletti potrebbe essere più di un’ipotesi e sui social è iniziata la campagna di denigrazione: “Spalletti borioso, arrogante”. Si era parlato di Dionisi: “Un’involuzione della società”. Contemporaneamente teneva banco Italiano: “Il Napoli sceglie sempre chi lo batte, ma è un provinciale”. Sarri? “Minestra riscaldata. Dovrebbe ricreare il gruppo”. De Zerbi  e Juric: “Bella filosofia di gioco, ma la difesa a tre complicherebbe il mercato e inoltre non hanno esperienza europea”.

E già erano sfilati come in un casting Benitez, Mazzarri, Galtier, gli Inzaghi, Fonseca. Per nessun tecnico sarebbe stato organizzato un plebiscito di voti e dopo tre mesi, anche i tifosi come probabilmente il presidente, son tornati a Gattuso. La paura di iniziare un nuovo progetto fa tremare come un salto nel buio. Con enorme ritardo Rino Gattuso ha trovato una squadra che finalmente esprime gioco e personalità e il timore di altri esperimenti  fa paura.

Gattuso resta? In pochi ci credono anche se i senatori del gruppo si son fatti avanti per chiederne la riconferma . Le voci del silenzio dicono che De Laurentiis sarebbe pronto a ripartire da zero, ma tutti sostengono che Gattuso non intenda sorvolare sull’onta subìta, eppure entrambi hanno qualcosa da farsi perdonare.

Ora Gattuso deve tenere la barra diritta e condurre in porto l’obiettivo minimo che gli era stato chiesto: si può fare? Con il Cagliari, lo Spezia , l’Udinese, la Fiorentina e il Verona si può? Si deve.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Editoriale

rfwbs-slide