Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Gasperini-Mihajlovic un incomprensibile duello di parole offensive

Al 36° del primo tempo i tecnici dell’Atalanta e del Bologna hanno iniziato a beccarsi con urla e insulti fino all’espulsione di Gasperini

I veri protagonisti in negativo di Atalanta-Bologna sono stati certamente Gasperini e Mihajlovic che al 36° del primo tempo hanno iniziato a beccarsi – in crescendo –  con frasi offensive infarcite da volgarità da trivio. Alla fine l’arbitro La Penna ha mostrato un rosso a Gasperini che ha continuato nella litania di lamentele, anche andando via, per sistemarsi in tribuna, mentre Mihailovic è stato soltanto ammonito.   “Ognuno si fa le regole in casa propria – ha detto il tecnico del Bologna -. Come io non mi permetto di parlare con la sua panchina, lui non deve permettersi di parlare con la mia, altrimenti io mi incazzo. Se lo fa, mi manca di rispetto. Non c’è niente da chiarire, ma se lui lo vuole fare sono contento”. E oggi il giudice sportivo ha squalificato per un turno il tecnico dell’Atalanta per  “aver, al 35° del primo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione, contestato con veemenza la decisione del Direttore di gara”.

Ai microfoni di radio Kiss Kiss, Enzo Bucchione noto giornalista, opinionista nonché direttore di Qs, ha ricordato come in questi giorni molti siano gli allenatori che hanno qualcosa da obiettare: Sarri che si lamenta per i turni troppo ravvicinati; Conte per il calendario, Gasperini e Mihajlovic che se le dicono di cotte e di crude. “Persone di una certa età, di grande esperienza, hanno già dimenticato ciò che  successo dopo un dramma epocale? Che ci siano cose che non vanno bene, è certo, ma avete fatto di tutto per riprendere il campionato per non perdere vantaggi sportivi ed economici; sapevate bene che cosa vi aspettava e avete spinto. Ora – ha concluso Bucchioni – comportatevi come si deve. Ricordate “I bambini ci guardano”? Date esempio di sportività”.

LEGGI ANCHE:
Parma-Napoli, prova di avvicinamento

Il presidente dell’Uefa Ceferin si arrende: “Porte chiuse fino a nuovo avviso, non vogliamo rischi”

Il Parma di D’Aversa, prossimo avversario del Napoli

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide