Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Garlando, Gazzetta dello Sport: “Il Napoli è da scudetto”

Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando, è intervenuto a Radio Punto Nuovo analizzando la stagione di Serie A a 360°

Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando, è intervenuto in diretta nel corso del programma “Radio Punto Nuovo Show”. Tanti gli argomenti toccati, dalle conferenze stampa di Gattuso e Conte, alla lotta scudetto, passando per la gestione del Covid. In particolare, parlando della situazione in casa Lazio, ha dichiarato: “Non può non balzare all’occhio che, una positività rilevata in una sede, diventa negatività in un’altra. Era d’obbligo un controllo, adesso aspettiamo la conclusione degli inquirenti. L’importante è avere la certezza che nessuno mette a rischio la salute dei propri giocatori, di avversari e di altra gente, in un contesto così delicato in tutta Italia. Lo sport è per definizione il mondo delle leggi, della salute, sarebbe vergognoso un caso simile: è doveroso indagare – ha concluso. Non mi addentro nelle questioni scientifiche, ma è una pura questione di principio: mi auguro soltanto che non ci sia stato dolo, sarebbe imbarazzante scoprire che c’è qualcuno che per il successo svende tutto, anche la salute.”

Riguardo la conferenza di Antonio Conte, ha commentato: “Ho provato a prenderla sul ridere, anche se l’argomento è molto serio, dal mio punto di vista”. Conte, nel post partita contro l’Atalanta, aveva invitato a “togliere il vino dalla tavola” a Giancarlo Marocchi, che lo aveva criticato dagli studi di Sky. “Rispetto la sua opinione, ma io dico ciò che rilevo io. Si può discutere sulla critica, ma non dare dell’alcolizzato a chi la pensa diversamente da te”. Anche la reazione di Gattuso nel post Bologna-Napoli “fa sembrare che ci sia un’insofferenza alle critiche”.

Infine un punto sulla lotta scudetto – secondo Garlando: “La mia sensazione è che la Juve nell’ultima gara ha dimostrato grande crescita e grande forza. Mi aspetto che alla lunga verrà fuori anche l’Inter. Il Napoli è tra le favorite, può vincere lo scudetto, peccato che sia il peggior nemico di sé stesso. La squadra è forte, stanno arrivando queste due partite contro Milan e Roma che diranno tantissimo. Fonseca ha trovato la quadra, vincere senza Dzeko è un segnale importante”.

Collaboratore

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide