Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Gabriele Gravina lancia l’allarme: “Come affronteremo la prossima stagione?”

La pandemia continua ad accelerare e Gravina pensa al prossimo campionato: “Il protocollo è inapplicabile d’ora in avanti”

“Sono molto ma molto preoccupato per la prossima stagione. Le squadre dovranno cominciare tra non molto i raduni e siamo in grandissimo ritardo nella conoscenza delle nuove procedure da seguire. Non sappiamo questo stato d’emergenza per quanto tempo ancora sarà prorogato”: il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha lanciato l’allarme a proposito del protocollo sanitario applicato al calcio intervenendo a La Politica nel Pallone su Gr Parlamento: “È inapplicabile d’ora in avanti. Questo protocollo ha dovuto tener conto dell’evoluzione dell’epidemia nel nostro paese – ha spiegato Gravina – e bisogna continuare a tenerne conto, ma bisogna anche essere realisti: lo abbiamo applicato in una situazione di emergenza per un brevissimo periodo di tempo, ma immaginare di continuare ad applicarlo fino alla fine della prossima stagione sportiva, con tamponi ogni 4 giorni, è impossibile. Sarebbe una violenza fisica verso i giocatori. Bisogna trovare delle altre soluzioni”.

Intanto la pandemia di coronavirus “continua ad accelerare e nelle ultime 6 settimane il numero totale dei casi è quasi raddoppiato” come  ha affermato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa. Occorre dunque affrontare la situazione al di sopra “dell’emergenza” con linee guida di una realtà da vivere in attesa del vaccino. A due giornate dal termine di questo anomalo campionato, le date per la prossima stagione ancora sono un rebus: si è parlato dell’inizio di campionato il 12 settembre con la controproposta di De Laurentiis al 4 ottobre. Dovranno essere considerate almeno 15 giorni di vacanze per i giocatori e altrettanto di ritiro precampionato in vista di una stagione che dovrà concludersi a metà maggio per consentire il ritiro e la preparazione dell’Italia all’Europeo.

LEGGI ANCHE:

De Laurentiis porta avanti il suo progetto sui diritti Tv, ma gli altri presidenti sono divisi

I piazzamenti d’oro: un tesoretto da spartire

Ancelotti: “Napoli esperienza negativa a causa di alcune difficoltà”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide