Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Edo De Laurentiis accende e spegne la luce su Dybala

Già il Corriere della Sera aveva già ipotizzato che a proposito di Dybala, Cristiano Giuntoli avesse detto una bugia

Edo De Laurentiis ha acceso e poi spento le luci su due vicende che troveranno risposte nelle prossime settimane. In assenza del presidente, Edo De Laurentiis si è fermato a firmare autografi e a rispondere in modo informale a qualche domanda dei tifosi. Ha detto che a Mertens è stata fatta una proposta interessante che potrebbe alla fine accettare,  e a chi gli ha chiesto di Dybala, ha risposto: “Le vie del Signore sono infinite”. Attorno a questa frase è stato costruito un castello (di sabbia?) con ipotesi di fantasia. Per ora.  Così  dopo la sua battuta su Dybala, Edo De Laurentiis, è stato intercettato dai microfoni di Canale 21ed ha chiarito: “Ho dato le speranze per l’arrivo di Dybala? Io non ho detto niente, mi sono rimesso soltanto alle parole che ha detto ieri Giuntoli. Non c’è stata nessuna apertura, qualsiasi giocatore potrebbe essere comprato dal Napoli. Dobbiamo rendere questa rosa competitiva e basta, chi verrà verrà per essere pronto a dare al Napoli il 100%”.

Accendere e spegnere la luce dopo che il Corriere della Sera, all’indomani della conferenza stampa, aveva già ipotizzato che a proposito di Dybala, Cristiano Giuntoli avesse detto una bugia smentendo ogni trattativa. Secondo il Corriere, il Napoli aveva avuto diversi contatti con l’entourage dell’argentino ponendosi in una posizione di “cecchino” in attesa che Milan, Inter e Manchester United prendano le proprie decisioni. Intanto Dybala, tornato a Milano, non ha dove allenarsi e anche questi possono essere  segnali che il Napoli monitora.  In realtà, Giuntoli a proposito anche di Deulofeu ha smentito la trattativa dicendo che in pieno mercato ci sono tante telefonate, contatti e sondaggi ma le trattative son altre. Dunque, Giuntoli potrebbe aver detto la mezza verità e l’altra mezza l’avrebbe raccolta il Corriere.

La realtà sta in questo mercato 22/23 dettato da necessaria alta strategia con i bilanci che piangono, la necessità di vincere per incassare tesoretti, le speranza di un pubblico che possa riempire gli stadi e l’attesa che si muova una pedina perché a effetto domino, possano muoversi le altre.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide