Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

E’ Napoli show al San Paolo, lezione di calcio all’Atalanta di Gasp

Napoli sensazionale: doppietta di Lozano e primo gol di Osimhen, nel secondo tempo gol di Lammers

FT: Napoli-Atalanta 4-0 (23′, 27′ Lozano; 30′ Politano; 43′ Osimhen; 69’ Lammers)

Nulla da dire sulla partita degli azzurri: semplicemente straordinaria la prestazione del Napoli, capace di segnare ben quattro gol solo nel primo tempo contro l’Atalanta di Gasperini, impresa non da tutti. Gli uomini di Gattuso hanno quindi dimostrato di aver messo da parte tutte le vicende extracalcistiche delle scorse settimane, in una gara macchiata solo dalla rete di Lammers nel secondo tempo.

Gattuso sceglie come modulo di partenza il 4-2-3-1, nonostante le assenze di Elmas, Zielinski e Insigne. In porta c’è Ospina, Bakayoko- alla sua prima da titolare, gioca in coppia con Fabian, mentre davanti giocano Politano-Mertens e Lozano alle spalle di Osimhen. Dopo l’iniziale spavento per il colpo alla spalla subito da Mertens- rimasto a terra dopo un contrasto con Romero- il Napoli gioca e domina la partita, andando in vantaggio al 23′ con Lozano, bravo a mettere in rete una palla sporca. Raddoppia il messicano neanche 5 minuti dopo con un bel destro sul palo opposto, Politano cala il tris con un mancino potentissimo dai venticinque metri. Fino alla partita di oggi Victor Osimhen era rimasto a secco, nonostante l’ottimo lavoro nell’attaccare la profondità; il nigeriano però trova la sua prima rete al 43′, girandosi su se stesso dai venti metri e mandando la palla alle spalle di Sportiello: è tripudio Napoli.

Nemmeno la svolta tattica che Gasperini propone nella ripresa riesce a dare un senso alla giornata dell’Atalanta: l’addio alla difesa a 3 e il passaggio al 4-4-2 (quasi a specchio dell’assetto di Gattuso), non produce gli effetti sperati, se non il gol di Lammers (secondo consecutivo) che approfitta forse dell’unica indecisione della difesa azzurra. Molto positivo il debutto di Bakayoko, che in coppia con Fabian ha dato solidità e concretezza al centrocampo azzurro: non giocava una partita ufficiale da sette mesi, ma in campo non si è visto. Il suo esordio ha confermato che per il Napoli potrà essere un rinforzo importantissimo. Gattuso lo sa e si gode un super avvio di stagione: ha 8 punti in classifica, ma sul campo è a punteggio pieno, tre vittorie, 12 gol fatti e uno subito. E non sembra un fuoco di paglia.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide