Seguici su
1606814839090918

In primo piano

E’ Napoli show al Maradona: gol di Osimhen e Insigne, Cagliari annichilito

Osimhen devastante, Insigne perfetto su rigore: il Napoli gestisce la partita rischiando pochissimo, torna in campo Demme

Napoli-Cagliari 2-0: (12′ Osimhen, 57′ Insigne rig.)

Partita di gestione e dominio: questa la sintesi della partita c0l Cagliari di Mazzarri, l’ex sempre amato dai tifosi azzurri. Spalletti aveva capito le possibili insidie della partita, e il primo tempo azzurro è stato uno spettacolo per gli occhi. Anguissa è sempre più leader del centrocampo azzurro, Osimhen finalmente incomincia a segnare con continuità. La partita non ha visto la squadra di Spalletti soffrire, con Insigne bravissimo a chiudere la partita dal dischetto.

L’unica novità rispetto alla gara di Marassi, contro la Sampdoria, è l’inserimento di Politano al posto di Lozano; Mazzarri torna nella sua Napoli scegliendo un modulo estremamente accorto, con il solo Joao Pedro come riferimento offensivo. Il muro rossoblù resiste però solamente fino all’11’: Anguissa pesca Zielinski oltre una linea difensiva completamente addormentata, il polacco tocca all’indietro per l’accorrente Osimhen che conferma il suo momento d’oro insaccando alle spalle di Cragno il gol che sblocca l’incontro. I sardi provano a sfruttare la grande densità a centrocampo per imbastire un tentativo di reazione, ma la manovra offensiva trova pochi sbocchi e le chance non vanno oltre qualche corner che non spaventa Ospina. Il Napoli è in totale controllo del match, non rischia nulla nella propria metà campo, ma nonostante il predominio territoriale non trova mai neanche l’accelerata decisiva per mettere al sicuro il risultato già nel primo tempo.

La ripresa è un monologo del Napoli, la superiorità è troppo evidente, sia sul piano tecnico sia su quello qualitativo. Osimhen ci prova dal limite (8’), ma Cragno blocca. A dare la scossa  ci pensa ancora Osimhen: il nigeriano mette il turbo sfidando Godin, gli frena davanti e lo porta a commettere un fallo in area tanto netto quanto ingenuo. Dal dischetto Insigne trasforma con un destro potente e centrale, che di fatto chiude una partita mai davvero in bilico. Petagna ed Ounas, entrati al posto degli osannati Insigne e Osimhen, cercano più volte il gol del 3-0; sul finire della gara Spalletti inserisce Diego Demme che rientra dopo due mesi dall’infortunio al ginocchio subito a Dimaro, nell’amichevole contro la Pro Vercelli.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide