Seguici su
1606814839090918

In primo piano

E’ iniziato “Lo stile Napoli “

Il ritorno allo stadio Maradona del pubblico è un elemento determinante in un’atmosfera positiva creata da Spalletti

Una porta sbattuta in faccia alla sfiga da questo Napoli camaleontico e poliedrico che ha addomesticato una partita che si è improvvisamente fatta tosta e faticosa. Il caldo d’agosto, una squadra ancora in rodaggio, l’espulsione al 23° di Osimhen, l’infortunio di Zielinski al 35°; il rigore sbagliato al 57°: quel Napoli, quello vecchio, si sarebbe piegato. Sulla Gazzetta dello Sport che ha seguito Rino Gattuso attento alla prima di campionato del Napoli, si legge : “Verona e Venezia sono lontane 115 chilometri, ma per il Napoli quella distanza è molto più siderale per quello che è successo in questi ultimi tre mesi; mentre col Verona si era vista una squadra spenta e confusionaria, incapace di gestire la partita in vantaggio (un risultato che valeva la Champions), contro il Venezia nonostante 70 minuti giocati in inferiorità numerica, gli azzurri hanno sempre tenuto il pallino del gioco, mostrandosi padroni del proprio destino. Il Napoli se resta così com’è può dire la sua anche per le primissime posizioni”.

E’ presto, troppo presto per poter “vedere” il Napoli arrapante che vuole Spalletti, ma alcuni elementi importanti sono già evidenti: il primo punto è il pubblico: molti ancora i rosiconi, ma la voglia di calcio e di stadio prevalgono e al Maradona il tifo puro e semplice s’è sentito. Dopo l’espulsione di Osimhen il Capitano che incita e dice “non fa niente…non fa niente..” con il pubblico a incitare. Dopo il rigore sbagliato, Spalletti a incitare il capitano con il coro del pubblico. Un vice-capitano che restituisce la fascia al legittimo proprietario in un’atmosfera “gentile” e armoniosa e un tecnico che parla ai microfoni senza sufficienza dando del lei come si conviene. Contro il Venezia non solo una vittoria: c’è ben altro. Che si cominci a parlare dello “stile Napoli” ?

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide