Seguici su
1606814839090918

In primo piano

E’ già diventato un caso il ritiro precampionato del Napoli 2022/23

Il sindaco di Castel di Sangro ritiene la data complicata e non è destinabile al ritiro di un club; Dimaro si prenota per un mese

Il sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso, intervenuto a radio Kiss Kiss ha commentato il prossimo ritiro degli azzrri con molte perplessità:  “Siamo pronti per il ritiro – ha dichiarato Caruso – stiamo definendo gli ultimi allestimenti e siamo in procinto di allestire anche l’interno del Palasport. Quest’anno abbiamo la novità del green pass, vedremo come andrà perchè si tratta di una un cosa nuova. 5-15 agosto? Data complicata e non è destinabile al ritiro di un club. I cittadini campani difficilmente verrebbero qui in questo periodo e poi potrebbe anche essere motivo di disturbo per chi viene qui a godersi la nostra terra. Spero che non capiti più di fare il ritiro in quel periodo. Il Napoli alloggerà a Rivisondoli, abbiamo preso qualche stanza in più in altre strutture vicine perchè l’albergo non è così grande. Alla fine sto ritiro durerà 8 giorni. Non mi sento di dare torto agli amici del Trentino che vorrebbero un Napoli tutto per loro. E’ normale che il vero ritiro sarà qui a Castel di Sangro quest’anno”.

E del ritiro per il prossimo anno ha parlato a Radio Punto Nuovo,  l’assessore allo Sport di Dimaro, Nadia Ramponi che ha dichiarato: “Sentivamo la mancanza del Napoli e soprattutto del grande calore e del grande colore che porta il popolo azzurro. L’inizio del ritiro è stato preoccupante, viste le nuove tante regole, ma per fortuna è andato tutto bene. Il Green Pass? Anche col Bassa Aunania è stato un buon banco di prova. Contro la Pro Vercelli abbiamo preso delle decisioni coraggiose, ma siamo contenti che tutto sia andato per il meglio. Il DPCM ci obbligava al 25% di capienza senza Green Pass, oppure al 50% di capienza col Green Pass. I tifosi hanno dimostrato grande pazienza, comprensione e ordine all’iniziativa. E prendendo anche una tribuna in più rispetto allo scorso anno, siamo riusciti ad accontentare tanti supporters.

Ritiro 2022? Col Napoli c’è un contratto in essere, speriamo che i giorni aumentino e si possa tornare vicino alle ‘solite’ tre settimane. Ci aspettiamo di organizzare tutto nel 2022, senza pandemia. O quantomeno, con molta esperienza in più per fronteggiare certe restrizioni”.

E sull’argomento è intervenuto a Radio Marte il Sindaco di Dimaro Andrea Lazzaroni: “Bilancio ritiro? Assolutamente positivo. Abbiamo cominciato con l’esperimento della capienza al 50% organizzando uno dei ritiri più importanti, abbiamo avuto qualche tifoso in meno ma era ovvio, siamo soddisfatti oltre le aspettative. La Provincia autonoma di Trento può legiferare e ha sperimentato sulla capienza, siamo un modello. I tifosi sono stati esemplari per seguire le nostre richieste, la priorità è la sicurezza.

Futuro con il Napoli? Noi non vogliamo scalzare nessuno, anzi Castel di Sangro ha fatto ciò che potevamo fare noi. La cosa importante è che la squadra sia in forma per fare bella figura anche per noi. Io sono un sindaco, propongo un mese di ritiro a Dimaro e un mese a Castel di Sangro, si sta bene sia qui che in Abruzzo. Futuro gemellaggio con Castel di Sangro? Perché no, sono due realtà molto più vicine di quanto si pensi”.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide