Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Donnarumma ma non solo: ecco tutti i giocatori del Milan che l’anno prossimo potrebbero vestire un’altra maglia

Forse è po’ crudele titolare “dalle stelle alle stalle” il finale di stagione del Milan, che ha incantato nella prima metà della stagione per cedere il passo alle inseguitrici con l’arrivo del nuovo anno.

Il Milan oggi si trova quarto a pari punti con Atalanta e Juventus, rispettivamente seconda e terza in campionato nonché future avversarie dei rossoneri. Molta della frustrazione generata dal calo nei risultati negli ultimi mesi sta dietro alla polemica nata tra i tifosi e Donnarumma. Sabato una delegazione di ultras si è incontrata col portiere di Castellammare chiedendogli di non giocare la prossima sfida con la Juve, importantissima in chiave Champions, in virtù delle voci che lo darebbero proprio alla corte di Pirlo la prossima stagione. Sulla vicenda, comunque, è intervenuta la voce autorevole di Paolo Maldini: “Nessuno al di fuori del Milan può decidere chi gioca e chi rinnova”.

Il messaggio è chiaro: questo Milan non vuole essere più la squadra che senza una struttura chiara, la società oggi è solida e tutte le parti in gioco devono rispettare. Tutto ciò, comunque, non può che incidere negativamente sullo stato d’animo del calciatore, che di mestiere fa il portiere, ruolo in assoluto maggiormente soggetto alla condizione psico-fisica di chi lo interpreta. Il comportamento dei tifosi potrebbe arrivare al punto di realizzare una profezia che si autoavvera: volendo che Donnarumma resti al Milan o almeno non favorisca la Juve nella prossima partita, potrebbero paradossalmente indurlo a giocare male o alla buona a restare in panchina, alimentando così, in un modo o nell’altro, le voci su un suo addio.

Non solo Gigio però. Per questo che, lo stesso Maldini, ha anche dichiarato: “Da questo momento ogni singola trattativa per i rinnovi viene congelata fino alla fine della stagione”, perché i rinnovi a cui pensare sono tanti e l’attenzione deve essere tutta sull’approdo in CL la prossima stagione.

Partendo dalla difesa: Kjaer, Romagnoli e Calabria sono tutti e tre in scadenza l’anno prossimo e soltanto per il primo c’è già un’intesa per il rinnovo. Dalot probabilmente tornerà allo United, mentre Tomori, arrivato dal Chelsea in prestito con diritto di riscatto a 28 milioni, non verrebbe riscattato a questa cifra.

A centrocampo Tonali e Meité sono arrivato in prestito con diritto di riscatto. Nonostante non abbia passato una stagione emozionante, l’ex Brescia verrà riscattato. Sul centrocampista del Torino invece c’è più incertezza. Il contratto di Kessié scade tra un anno, ma dopo una stagione come la sua serviranno molti soldi per convincerlo a sposare il progetto rossonero in futuro.

In attacco Brahim Diaz tornerà al Real mentre Chalanoglu, il cui contratto è in scadenza, è ad oggi un grandissimo punto di domanda. Infine, il contratto di Mandzukic non verrà rinnovato.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide