Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Diritti tv, ADL propone un abbonamento unico a prezzo fisso

L’idea del patron azzurro è di estromettere Sky e Dazn dalla assegnazione dei diritti tv

A qualche giorno dall’ultima riunione di Lega, il quotidiano Milano e Finanza ha riportato nuovi dettagli sull’idea di Aurelio De Laurentiis di ridefinire l’assegnazione dei diritti tv della Serie A.

Nella riunione dello scorso 20 luglio a Roma il presidente del Napoli ha illustrato un progetto che a regime dovrebbe essere in grado di generare oltre 2,6 miliardi di euro di margine operativo, a fronte di ricavi che potrebbero arrivare a quasi 3 miliardi e costi che sarebbero di non più di 354 milioni. Il piano, sottolinea Milano Finanza, ricalca quello presentato dalla spagnola Mediapro per il bando 2018 e parte dall’assunto che «il cambio di proprietà di Sky a Comcast è uno scenario in cui la Lega di Serie A dovrà individuare una soluzione alternativa di autosufficienza. Anche perché negli ultimi anni le pay Tv non hanno mai voluto investire per il rilancio del calcio italiano».

Sarebbe la Lega Serie Anelle intenzioni di ADL- a produrre direttamente con la propria organizzazione le partite di calcio del campionato italiano, di Coppa Italia, Supercoppa e di eventuali amichevoli durante il periodo estivo, e le licenziarle allo stesso identico prezzo di abbonamento agli utenti tramite tutte le piattaforme esistenti o di futura presenza in Italia (Sky, Dazn, Netflix, Amazon, Tim, Vodafone, ecc)”.

L’idea è quindi quella di proporre un abbonamento unico per vedere tutte le partite, e il prezzo per abbonarsi dovrà essere lo stesso a prescindere dalla piattaforma sulla quale l’utente intende usufruire del servizio. “Il vantaggio sarà rappresentato dalla possibilità di acquistare esclusivamente il campionato di Serie A e non anche altri pacchetti di film, serie TV o intrattenimento vario. Il prezzo ipotizzato per un abbonamento relativo al campionato di Serie A è di 29,99 euro mensili più Iva“. Nel progetto è prevista anche la creazione di diverse strutture che gestiranno le varie iniziative, dalla vendita all’estero alla raccolta pubblicitaria.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide