Seguici su
1606814839090918

Europa League

De Laurentiis: “Noi club siamo vittime di troppe cose. Della Fifa, delle regole, dei procuratori”

Io penso che i club debbano riprendere in mano la gestione dei tornei. Dobbiamo essere noi club a decidere i calendari, non possiamo fare le belle statuine

Da oltre 15 giorni si attendeva una risposta al rischio Covid a Mosca per la trasferta che il Napoli dovrà affrontare per la gara d’Europa League. Non è accaduto nulla e Aurelio De Laurentiis non nasconde la grande preoccupazione. Ne ha parlato a margine della presentazione della statua dedicata a Diego Armando Maradona come ha riportato anche il Mattino: “Per la trasferta di Mosca di mercoledì sono preoccupatissimo», ha detto De Laurentiis che riferisce di aver parlato anche con il vice segretario generale dell’Uefa Marchetti per avere maggiori tutele. «Mi ha risposto “Che devo fare? Avete giocato senza preoccuparvi fino a ora. Non possiamo fermarci”. Ma io penso che i club debbano riprendere in mano la gestione dei tornei. Dobbiamo essere noi club a decidere i calendari, non possiamo fare le belle statuine per arricchire Uefa e Fifa».

«Serve maggiore rispetto per i campionati nazionali. Magari con delle assicurazioni per quando i nostri giocatori sono impegnati con le nazionali. L’ipotesi Superlega era totalmente sbagliata: le soluzioni sono altre. Noi club siamo vittime di troppe cose. Della Fifa, delle regole, dei procuratori, degli ammortamenti: è venuto il momento di sederci e trovare una soluzione», ha concluso.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide