Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Dazn tiene calma la piazza e offre un mese gratis

«Dazn ribadisce, inoltre, che prosegue il dialogo e il confronto con la Lega Serie A in un immutato clima di collaborazione e trasparenza»

La piattaforma di sport in streaming Dazn – titolare dei diritti televisivi della Serie A fino al 2024 – ha comunicato il rimborso che offrirà ai clienti colpiti dai disagi durante la trasmissione di Torino-Lazio e Sampdoria-Napoli, gare valide per il turno infrasettimanale.

«In relazione a quanto accaduto nel corso delle partite delle 18.30 del 23 settembre, Dazn conferma che tutti i clienti impattati ovvero coloro che non sono riusciti ad accedere all’APP fino al ripristino del servizio, potranno usufruire di un mese di visione senza ulteriori costi aggiuntivi», si legge in una nota.

«Tali utenti riceveranno nel corso dei prossimi giorni, direttamente da Dazn, una comunicazione via e-mail a conferma dell’offerta di un mese gratuito», sottolinea ancora la piattaforma di sport in streaming, i cui servizi sono stati al centro delle discussioni nelle ultime settimane.

Tali utenti riceveranno nel corso dei prossimi giorni, direttamente da Dazn, una comunicazione via e-mail a conferma dell’offerta di un mese gratuito», sottolinea ancora la piattaforma di sport in streaming, i cui servizi sono stati al centro delle discussioni nelle ultime settimane.

«Dazn ribadisce, inoltre, che prosegue il dialogo e il confronto con la Lega Serie A in un immutato clima di collaborazione e trasparenza», conclude la nota della piattaforma, che ha acquisito i diritti per le prossime tre stagioni investendo 840 milioni annui.

Da ricordare che Dazn riesce a risalire alle persone perché avendo tutti gli account a disposizione può risalire – attraverso l’analisi dei dati – a chi stava facendo accesso al momento del disservizio. Ma come funziona la procedura per ricevere l’indennizzo? Il Messaggero chiarisce: gli utenti che sono stati impattati vengono contattati dal colosso inglese, sia che abbiano scritto al Customer Service, l’assistenza clienti, sia che non l’abbiano fatto per ricevere l’indennizzo. Le tempistiche sono veloci: è una procedura che si completa nel giro di pochi giorni. Ad aprile, ad esempio, in quattro giorni erano partite tutte le comunicazioni dall’azienda all’utente.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide