Seguici su
1606814839090918

In primo piano

David Ospina tornerà venerdì, intanto spazio a Hubert Idasiak, il fenomeno polacco 

Il Napoli organizza un charter intercontinentale per garantire il rientro di Ospina per venerdì; intanto Hidasiak sarà il terzo portiere convocato per Napoli-Juve

Per David Ospina si attendono gli esami strumentali dopo il duro colpo alla coscia durante l’incontro con la Bolivia che ha costretto il portiere a rinunciare al rilancio per l’impossibilità di un cambio. Dalla Colombia sono arrivate rassicurazione che il colpo non ha avuto conseguenze ma  il Napoli lavora per assicurare il rientro di Ospina prima di sabato e come ha chiarito Massimo Ugolini di Sky Sport, “il  Napoli sta cercando di organizzare un charter intercontinentale  su cui potrebbero trovare posto anche i calciatori cileni della Serie A impegnati nella sfida con la Colombia: ciò consentirebbe a Ospina di arrivare al più tardi venerdì pomeriggio”.

Intanto contro la Juventus sarà convocato, come terzo portiere Hubert Idasiak  che potrebbe contendere la maglia da titolare a Davide Marfella nell’amichevole di domani  sera con il Benevento. Un segnale di attenzione di Luciano Spalletti per coinvolgere tutte le forze targate Napoli.

Ma chi è questo giovanissimo portiere? Qualche tempo fa il giornalista Rodrigo Mazzeo ne delineò il profilo scrivendo per Contropiede Azzurro: “Era l’agosto di 2018 quando un giovanissimo portiere classe 2002 arrivava dal Pozon (Polonia) per un periodo di prova al Napoli. Il ragazzo era Hubert Dawid Idasiak, che nonostante i suoi 16 anni sorprese letteralmente tutti. Poco dopo, il Napoli lo mise sotto contratto e non passò troppo tempo da quella firma che il giovane portiere della Nazionale Under 16 polacca stravolse definitivamente le gerarchia in casa Napoli e, per fortuna delle giovanili azzurre, non è finito alla Roma o al Birmingham in Inghilterra, le altre squadre nelle quali Idasiak fece un provino.

A soli 16 anni, Idasiak, a suon di prestazioni e parate fantastiche, non faceva rimpiangere l’ex azzurrino D’Andrea, ricoprendo un ruolo fondamentale nella corsa salvezza della squadra allenata da Roberto Baronio. Non tanto alto per un portiere (1,85), ma molto agile e con dei riflessi impressionante, oltre alla sua ottima tecnica tra i pali. Idasiak viene spesso paragonato a Skorupski, portiere del Bologna e della Nazionale Polacca. Il ragazzo ha talento, ma ha anche tanto margine di miglioramento, sopratutto nel gioco coi piedi, ormai fondamentale per i portieri.

Nel 2019, Idasiak arriva anche alla Nazionale Under 17 polacca ed a luglio viene convocato da Carlo Ancelotti per il ritiro della prima squadra. L’esperienza con i grandi, non fa che bene al portiere, che viene elogiato da Callejon e mantiene il suo alto livello. A soli 17 anni, giocando con ragazzi due anni, a volte anche tre, piu grandi di lui, dimostra sempre il suo valore. Idasiak è gia stato chiamato in prima squadra due volte in Coppa Italia ed ha ancora un enorme futuro davanti a sè. Oggi  non è un caso se in Polonia lo definiscono “fenomeno”. A lui servirà ancora un po’ di esperienza, magari farsi le ossa in serie minori, ma una cosa è certa: la porta del futuro del Napoli è in mani sicure.”

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide