Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Daniele Doveri dirigerà Napoli-Juventus

Non eccellente l’ultima direzione di gara del fischietto romano, come anche quella dell’addetto al VAR Valeri

La sfida cruciale tra Napoli e Juventus, in programma sabato alle 18 allo stadio Maradona, verrà diretta da Daniele Doveri. I suoi assistenti saranno Giallatini e Preti; IV uomo Calvarese; al VAR Valeri assistito da Bindoni. La scorsa stagione ha arbitrato la finale di Coppa Italia vinta dal Napoli contro la Juventus. Internazionale dal 2017, l’arbitro romano ha una gestione dei cartellini un po’ ambigua ed alterna un metro di giudizio severo o permissivo in base all’intensità delle partite, non mantenendo così uniformità di giudizio.

Pur essendo un arbitro esperto che ha sfornato prestazioni eccellenti, nella carriera è incorso tuttavia in incidenti di percorso. Con l’arbitro Doveri torna alla mente un episodio molto controverso che risale ad una Napoli-Palermo 3-3 della stagione 2014/2015 quando Bamba falciò Zapata sotto gli occhi del direttore di gara che lasciò proseguire. Un episodio controverso più recente invece è l’espulsione di Fabian Ruiz per somma di ammonizioni in un Milan-Napoli 0-0 di due stagioni fa.

In questa stagione Doveri ha diretto il Napoli una sola volta, nella sfida esterna di Ottobre contro il Benevento, gara vinta in rimonta a Benevento, per 2-1, nonostante la sfortuna ed un grave errore arbitrale. Infatti, Doveri al 22’ del primo tempo, sul punteggio di 0-0, Lozano taglia dietro Foulon che, vistosi superato, prima dà una spinta sulla schiena dell’attaccante messicano e poi lo travolge. Era calcio di rigore, ma né l’arbitro né il Var Valeri intervengono. L’errore è chiaro, ma il fatto più grave resta il mancato utilizzo della tecnologia: il fallo andava rivisto con attenzione al monitor. Resta qualche dubbio sul fallo finale di Politano, con tanto di ammonizione, che ha permesso al Benevento di fare l’ultimo assalto. Per il resto Doveri ha arbitrato all’inglese, lasciando correre su molte azioni. Nonostante l’uniformità di giudizio, restano sul piatto gli errori del direttore di gara: voto 5, con Valeri al Var che meriterebbe molto meno.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide