Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Cessione Catania Calcio, il Tribunale decide di mantenere il Cda

I Giudici decidono di confermare il Cda e di nominare due commissari ad acta

Colpo di scena. I Giudici della sezione fallimentare del Tribunale di Catania, contrariamente a quelle che erano le previsioni e le sensazioni e cioè rigetto della richiesta di concordato preventivo e contestuale sostituzione dell’attuale Cda, ha preso una decisione di segno chiaramente opposto: mantenimento del Cda attuale con conseguente nomina di  2 commissari ad acta e ammissione al concordato preventivo con riserva in bianco.

Tale decisione rende di fatto improcedibile la richiesta di fallimento avanzata dalla Procura di Catania. I due commissari (Letizia Guzzardi ed il prof. Antonio Rossi) dovranno sovraintendere al concordato per il quale sono stati concessi 60 giorni. Colpo importante per il Catania atteso che la società rimane nelle mani dell’attuale Cda sul cui operato il Tribunale si è espresso positivamente, mentre i commissari si occuperanno solo del concordato.

Ed è proprio  sul concordato che si giocherà la vera e propria partita; entro 60 giorni il Cda dovrà presentare il piano e dare la prova di sopravvivenza, per redigere, quindi, entro 5 giorni, una relazione dettagliata sulla proposta di acquisto presentata dalla Sigi S.p.a., con tutti i dettagli circa l’onorabilità, consistenza economica e piano industriale. A quel punto sarà il Tribunale a valutare e decidere.

Claudio Russo

LEGGI ANCHE:

Catania calcio, continua il percorso in tribunale

Cessione Catania calcio: entrano in gioco anche Massimo Mauro e Vincenzo Guerini

Collaboratore - Avvocato

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide